Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Preparazioni

Bonalume, tecnologia di qualità per componenti allo stato dell'arte

Immagine
Non vi sono dubbi. Le auto di oggi sono un concentrato di tecnologia, aspetto non sempre ben percepito dall'utente medio. Tecnica e tecnologia sono andate sempre a braccetto e se è vero che una buona progettazione sia fondamentale per realizzare un componente o un sistema capace di garantire affidabilità, funzionalità e bassi costi di esercizio, è anche vero che senza una tecnologia adeguata, nulla di ciò che vediamo sulle strade di tutti i giorni e nei laboratori di tutti i costruttori sarebbe oggi possibile. Sopra, la nuova macchina entrata in produzione presso la Bonalume: si tratta della giapponese  DMG MORI NLX 2500 | 700 , un tornio a cinque assi capace di produrre pezzi con tolleranze strettissime.  Si pensi solamente a ciò che la tecnologia moderna è riuscita a fare nel settore dei sistemi di iniezione e di aspirazione. Banalmente, se solo consideriamo gli iniettori, i regolatori di pressione e la componente elettronica, ci rendiamo conto che senza tolleranze di lavorazione

Mini John Cooper Works EVO

Immagine
In occasione della fine del campionato e in previsione dell’undicesima edizione del Mini Challenge , Promodrive presenta un’esclusiva nuova vettura pronta a far vivere emozioni forti a tutti gli amanti del motorsport e non solo. Si chiama Mini John Cooper Works EVO e presenta un motore 2.0 twin power Turbo e una potenza di 306 CV : velocità è la parola d’ordine. Una vettura studiata appositamente per il mondo del Mini Challenge e che metterà alla prova le capacità di guida dei piloti più esperti che si sfideranno all’ultimo secondo per portarsi a casa il trofeo del campionato monomarca Mini. EVO perché rappresenta un’evoluzione, un progetto frutto degli anni di esperienza e di lavoro di Promodrive nel mondo delle corse e che, pur guardando al futuro, mantiene intatte le sensazioni che solo una Mini John Cooper Works  in pista sa regalare. Più potenza, ottenuta lavorando sull’elettronica senza modificare il motore che rimane di serie. La vettura si presenta con parti aerodinamiche

Il prototipo Lancia ECV2 all’evento “Fuori Concorso”

Immagine
A Como , dal 2 al 3 ottobre , l’affascinante Villa del Grumello ospiterà la seconda edizione di Fuori Concorso , un format unico nel suo genere che si rivolge tanto agli appassionati di auto straordinarie quanto agli amanti della cultura, del lifestyle e delle esperienze esclusive. Il tema di quest’anno è la tecnologia Turbo , che negli ultimi decenni ha caratterizzato i propulsori di alcune automobili entrate nell’immaginario collettivo. Ne abbiamo parlato anche in un precedente articolo a cui rimandiamo. Negli spazi allestiti nella seicentesca dimora, che si affaccia maestosamente sulle rive del Lario , a pochi passi dal centro di Como , gli ospiti potranno ammirare una preziosa selezione di vetture di produzione, automobili da corsa, concept e prototipi, tutti dotati di propulsori turbo e provenienti da musei di case automobilistiche e importanti collezioni private.  Sono in programma, inoltre, incontri con p iloti di F1 e Rally ed esperti del mondo automotive, tra cui Roberto G

MILITEM FERŌX-T, la nuova idea di pick-up

Immagine
MILITEM FERŌX-T rappresenta la massima evoluzione del pick-up come lo conosciamo oggi e reinventa il concetto attuale di SUV trasformandolo in SUT , ovvero Sport Utility Truck . Un veicolo adatto sia all’utilizzo quotidiano che a quello più avventuroso off-road, in grado di combinare tutti i pregi di SUV e pick-up in un unico mezzo, armonizzandone ed esaltandone le rispettive caratteristiche. MILITEM FERŌX-T presenta così tanti upgrade tecnici e di contenuti, da trasformare ogni viaggio in un’esperienza unica. MILITEM FERŌX-T è un pick-up premium-luxury, con un posizionamento di mercato di fascia alta e di nicchia. È un modello che ovviamente rispecchia e ripropone tutti i contenuti di eccellenza che contraddistinguono l’intera gamma MILITEM , andando ad allargare la proposta relativa alla linea di prodotto  MILITEM FERŌX , inserendo a listino un altro pick-up con caratteristiche diverse rispetto al MILITEM MAGNUM . Realizzato su base Jeep Gladiator Rubicon , MILITEM FERŌX-T si

Audi e Ken Block

Immagine
Protagonista sin dal 2005 nei rally e rallycross , Ken Block è una star internazionale grazie alla fama conquistata con una serie di spettacolari video girati in luoghi iconici. Il 53enne americano ha entusiasmato generazioni di fan grazie alla guida al limite delle leggi della fisica al volante di vetture da corsa e high performance. La partnership con Audi costituisce per Ken Block un ritorno di fiamma: " Audi è il Brand che ha acceso la mia passione per il motorsport. Sono entusiasta di iniziare questo nuovo capitolo. Insieme svilupperemo progetti innovativi e daremo una scossa alla mobilità elettrica ". Ken Block era un adolescente quando Audi quattro ha rivoluzionato il panorama dei rally e quando Walter Röhrl ha vinto negli USA la Pikes Peak , la cronoscalata più celebre al mondo, guidando una Audi Sport quattro S1 appositamente preparata. Vetture che hanno fatto sognare Block , spingendolo a divenire lui stesso un pilota. Ora, durante la prima visita in Audi

Dalla Peugeot 905 alla Peugeot 9X8

Immagine
Da oltre 210 anni, Peugeot anticipa i cambiamenti di comportamento e apre la strada a nuove soluzioni di mobilità. Laboratorio tecnologico per eccellenza, il motorsport offre a  Peugeot  il campo di esplorazione ideale per sviluppare appieno le sue capacità innovative:  Peugeot 9X8 , la nuova Hypercar da poco svelata in anteprima mondiale all’autodromo di Monza, correrà presto nelle gare di Endurance e alla 24 Ore di Le Mans, continuerà questa lunga tradizione del Leone. Qui sopra, la nuova  Peugeot 9X8 . Trent'anni fa, nel 1991, è stata la  Peugeot 905 a portare in primo piano lo spirito pionieristico e i valori del Marchio, Exigence, Allure ed Emotion, che gli hanno permesso di superare tutte le rivoluzioni degli ultimi due secoli, industriale, tecnologica, politica, sociale, digitale e ora ambientale. Tutto ciò fa parte del DNA di Peugeot. Qui sopra, la Peugeot 905 . La grande avventura contemporanea di  Peugeot  a Le Mans e nelle gare di Endurance è iniziata nei primi anni &#

Gruppo Holdim, Dimsport, la nuova sala prova emissioni e il progetto dell’autodromo di Morano Po

Immagine
In occasione dei 30 anni di attività di Dimsport , nel corso di una conferenza stampa animata dai quattro soci proprietari, il Gruppo Holdim ha annunciato le nuove attività messe in campo, legate tra loro dal comune denominatore della sostenibilità. La passione che guida Dimsport dal 1991 è il ‘motore invisibile’ di mille diverse iniziative: un filo rosso che ha seguito l’evoluzione delle elaborazioni sui motori fino a diventarne punto di riferimento su scala globale. Qui sopra,  Dindo Capello , tre volte vincitore della  24 Ore di Le Mans.   Un marchio riconosciuto da officine e preparatori di tutto il mondo per l’affidabilità e la versatilità della propria piattaforma, che spazia dagli strumenti di ricalibrazione della centralina di primo equipaggiamento fino ai moduli aggiuntivi e ai banchi prova potenza per la simulazione stradale dei veicoli.  " Quello che ci rende più orgogliosi ", ha dichiarato A lessandro Chellini , Presidente del Gruppo Holdim , " è aver port

Miki Biasion, il progetto Lancia Delta Evo 3 e i prodotti MA-FRA

Immagine
I prodotti MA-FRA sono stati scelti dal due volte campione del mondo rally Miki Biasion per la cura delle 8 esclusive vetture del progetto Lancia Delta Evo 3 , progetto nato dal prototipo con cui ha trionfato nel 1988 e nel 1989 con la livrea Martini Racing . L’ambizioso progetto di Biasion prevede la realizzazione di 8 esemplari numerati di Lancia Delta , 3 all’anno, destinati a pochi fortunati collezionisti, per un valore tra i 250.000 euro e i 350.000 euro ciascuno . Il progetto nasce dai disegni originali della Lancia Delta Evo 3 , la vettura che doveva essere prodotta all’inizio degli anni ’90, ma che non vide mai la luce. Miki Biasion , in collaborazione con ltalia Motor Sport , ha acquistato alcune Lancia Delta per restaurarle completamente, trasformandole con componenti rifatti ex novo sulla base dei disegni originali.  Anche il motore è quello originale della Lancia Delta , con pistoni, basamento e bielle ricostruiti. La livrea sarà quella della Scuderia Martini Racing

Formula Italia, a 50 anni dall'esordio

Immagine
Nel 1971 la Commissione Sportiva Automobilistica Italiana ( CSAI ) collaborò con il marchio Fiat per la nascita di un nuovo campionato riservato a giovani piloti italiani con l’obiettivo di democratizzare l’automobilismo sportivo proponendo una monoposto uguale per tutti e che costasse poco. Così, nell’agosto di quell’anno, il marchio Abarth , confluito nel frattempo in Fiat , costruì il primo prototipo progettato da Mario Colucci con la supervisione di Carlo Abarth e denominato Abarth SE025 . Equipaggiata con il motore Fiat 4 cilindri con doppio albero a camme in testa di 1,6 litri , lo stesso utilizzato sulla Fiat 124 Sport , la monoposto aveva un telaio in tubi di acciaio molto resistente e completo di roll-bar integrato.  Tutti i componenti furono scelti da Carlo Abarth e provenivano da vetture di serie dei marchi Fiat , Lancia e Abarth . E tra i primi collaudatori va citato il famoso Arturo Merzario . Il successo della Formula Italia fu immediato: le richieste furono così

Sabelt è Official Supplier di Porsche Motorsport con i sedili delle Porsche 911 GT3 Cup

Immagine
L’azienda torinese ha realizzato un sedile full carbon con sellatura a pad specifico per le vetture da corsa che disputeranno la Porsche Carrera Cup e la Porsche Mobil 1 Supercup . Sabelt ha avviato una prestigiosa collaborazione con Porsche . Aggiunge così un altro cliente di primissimo piano al proprio portafoglio, diventando Official Supplier di Porsche Motorsport . L’importante traguardo arriva dopo due anni di lavoro che hanno visto impegnati tecnici e ingegneri sulla progettazione e lo sviluppo del sedile dedicato alla Porsche 911 GT3 Cup , vettura da competizione basata sulla generazione Porsche 992 della famosa sportiva tedesca. Il sedile Sabelt full carbon con sellatura a pad omologato secondo la norma FIA 8862-2009 ( Omologazione n. AS.088.20 ) è disponibile in 4 taglie ( S-M-L-XL ), grazie alla presenza di specifiche imbottiture intercambiabili. L’imbullonatura delle guide dall’interno del guscio all’esterno garantisce un intervento più rapido permettendo la regolazion

1981 Opel Ascona 400

Immagine
Nel 1981 , Opel si aggiudicava, prima Casa estera ed unica per molti anni ancora, il titolo assoluto nel Campionato Italiano Rally ( CIR ). Protagonisti dell’impresa furono, nel 1981, Tony Fassina e Rudy Dal Pozzo con la Opel Ascona 400 preparata per il Gruppo 4 dallo specialista Virgilio Conrero . Il successo della Casa tedesca fu completato dal terzo posto di Lucky e Fabio Penariol e dal quarto di Miki Biasion , che correva come Junior Team supportato dai concessionari Opel delle 3 Venezie . Tony-Rudy , che l'anno prima avevano visto svanire il titolo all'ultima gara per 4 s dopo aver forato, si imposero nei rally Quattro Regioni , Colline di Romagn a, Piancavallo e San Marino . Lucky Penariol il 100.000 Trabucchi . Presentata due anni prima in occasione del Rally di Montecarlo , la Opel Ascona 400 , realizzata sulla base della seconda serie della berlina tedesca, aveva dimostrato subito, vincendo il Rally di Svezia con Anders Kullang e Bruno Berglund , di rispon

Abarth 695 Esseesse

Immagine
Il marchio dello Scorpione torna a far battere il cuore degli Abarthisti con una nuova Collectors’ Edition : l’ Abarth 695 Esseesse , il cui nome affonda le proprie radici nella storia del marchio e rinvia direttamente ai suoi albori, quando i kit di trasformazione degli anni '60 fecero la fortuna di Carlo Abarth , consacrandolo come l’inventore dell'elaborazione per le vetture di mass production. Prodotta in tiratura limitata in soli 1.390 esemplari , suddivisi in 695 unità Scorpion Black e altrettante 695 nel colore Grigio Campovolo , l’ Abarth 695 Esseesse è la nuova edizione da collezione dedicata a chi desidera al contempo esclusività, performance ai massimi livelli e anima racing.  Nel crearla il team di ingegneri e designer Abarth si è ispirato al modello del 1964, ovvero a quel cinquino elaborato 695 Esseesse con una cilindrata aumentata a 690 cm³ e 38 CV che raggiungeva i 140 km/h , pensato per un uso quotidiano, sfruttabile come una city car sportiva, ma ri

Articoli popolari

La storia di Jujiro Matsuda e la nascita di Mazda Motor Corporation

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

2021 Audi Q3 e Audi Q3 Sportback sono disponibili con nuovi allestimenti

I proiettori Ford, tecnologia di ultima generazione per una guida notturna sempre più sicura

2020 Ford Puma Titanium X 1.0 Ecoboost Hybrid 125 CV, il meglio di ogni mondo

Il motore General Motors Cross-Fire V-8, una storia travagliata

Ford Focus, è arrivata la nuova versione

Volkswagen Polo, una storia da raccontare

Volani a doppia massa con sistema a pendolo centrifugo

Fra-Ber lancia il nuovo shop e i corsi per la linea Innovacar dedicata al detailing