Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Le aziende

Il riciclo della plastica nel settore automotive secondo Audi

Immagine
Audi mira a integrare i cicli chiusi dei materiali all’interno della filiera produttiva. La Casa dei quattro anelli implementa molteplici progetti pilota di riciclo e riutilizzo delle materie prime e dei componenti. Maturando esperienza con nuove tecniche di lavorazione e produzione dei derivati, il Brand persegue l’obiettivo di sostituire progressivamente i materiali primari rinnovabili e non rinnovabili. I componenti provenienti dal riciclo e dal riutilizzo vengono valutati sotto il profilo dell’investimento di risorse necessario per garantire loro una seconda vita : ciò che non risulta sostenibile viene accantonato sin dalla fase sperimentale. Dato che non tutti i tipi di plastica possono essere differenziati e riciclati allo stesso modo, Audi sviluppa diverse strategie d’azione: meccanica, chimica e, in fase sperimentale, fisica. " Il Brand mira a individuare molteplici materiali che possano sostituire la plastica e, qualora questo non sia possibile, a recuperare virtuosamen

Il nuovo logo CITROËN

Immagine
CITROËN  ha svelato un nuovo logo e una nuova identità di Marca, che segnano l’inizio di una nuova era moderna, entusiasmante e dinamica per un Brand che vanta 103 anni di storia. Con questa nuova identità,  CITROËN  illustra la volontà di accelerare la sua missione verso una mobilità elettrica accessibile e di estendere i valori di accessibilità, audacia e benessere dei clienti, che sono al centro del suo DNA. Il nuovo logo reinterpreta quello originale adottato per la prima volta dal fondatore André Citroën , ispirato al successo della sua prima azienda metalmeccanica che produceva ingranaggi a forma di chevron. Il riferimento familiare e tecnico ai Deux Chevrons è rimasto da allora al centro dell'identità di  CITROËN . Il nuovo emblema, che segna la transizione e l’evoluzione di  CITROËN  verso la nuova era, sarà presentato alla fine di settembre su una concept car che rappresenta un vero e proprio manifesto per la Marca. Sarà anche declinato progressivamente sulle future vettu

OSRAM LEDriving EASY, LEDriving BRIGHT e LEDriving INTENSE

Immagine
OSRAM ha presentato la nuova gamma di lampade retrofit a LED denominate LEDriving HL per abbaglianti e anabbaglianti. Si tratta di tre famiglie di prodotti:  LEDriving ®  HL EASY ,  LEDriving ®  HL BRIGHT e  LEDriving ®  HL INTENSE . Con un’elevata temperatura di colore e un design molto compatto, le retrofit OSRAM  LEDriving ®  HL forniscono una soluzione semplice per aggiornare i fari delle auto con una luce LED bianca fredda. Qui sopra, le OSRAM   LEDriving ®  HL INTENSE . Qui sopra, le  OSRAM   LEDriving ®  HL BRIGHT . Qui sopra, le  OSRAM   LEDriving ®  HL EASY . Le lampade LED OSRAM sostituiscono le tradizionali lampade alogene. Con la più recente tecnologia LED , queste nuove lampade consentono un'elevata compatibilità e una facile installazione per una gamma ancora più ampia di modelli di auto. Le lampade  LEDriving ®  HL sono compatibili con le soluzioni 12V . Qui di seguito, trovate le caratteristiche delle tre famiglie di lampade LED proposte da OSRAM . OSRAM LEDri

Lamborghini LMDh avrà un motore biturbo V-8

Immagine
Lamborghini Squadra Corse  ha annunciato le prime specifiche tecniche del prototipo Lamborghini LMDh che correrà nella classe Hypercar del FIA World Endurance Championship e nella classe GTP dell’ IMSA WeatherTech SportsCar Championship . In conformità con i regolamenti rilasciati dall’ Automobile Club de l'Ouest ( ACO ), l’ International Motor Sports Association ( IMSA ) e la Fédération Internationale de l'Automobile ( FIA ), la vettura sarà equipaggiata con una power unit ibrida che unisce un motore a combustione interna a un sistema di recupero di energia ERS ( Energy Recovery System ), in grado di sviluppare una potenza massima complessiva di 500 kW ( 681 CV ). Lamborghini ha deciso di abbinare al sistema ERS un motore biturbo V-8, con angolo delle bancate di 90°,  progettato da Squadra Corse , il dipartimento motorsport dell’azienda: il peso minimo dell’unità è di 180 kg come da regolamento . Il programma Lamborghini LMDh si inserisce nella transizione ibrida

O.S.C.A., la storia continua

Immagine
O.S.C.A. affonda le sue radici agli albori del motorismo, a cavallo tra il 1800 ed il 1900, quando Carlo Maserati progettò e costruì un suo motore per motocicli. Carlo , purtroppo, morì molto giovane, ma nel 1914 Alfieri fondò, a Bologna, le Officine Alfieri Maserati , che divennero, grazie al genio di Alfieri in una prima fase, dato che anche lui morì precocemente nel 1932, e a quello di Ernesto successivamente, una casa automobilistica capace di riportare vittorie in tutto il mondo, come per esempio la 500 Miglia di Indianapolis , vinta per ben due anni consecutivi, nel 1939 e nel 1940 . Nell'immagine qui sopra, l' Ing. Alfieri Maserati  a bordo della Maserati 8CTF 3.000  cm 3  con compressore, numero di telaio 3002 , vittoriosa a  Indy con Wilbur Shaw  e oggi al Museo di Indianapolis .  I fratelli Maserati , Bindo , Ernesto ed Ettore , che avevano dato seguito all’attività avviata da Alfieri , dopo aver venduto nel 1937 , all’avvicinarsi della Seconda Guerra Mondia

MEDALLION MD-A7 SUV by CST Tires

Immagine
Nato per porsi ai più alti livelli prestazionali presenti sul mercato, il nuovo pneumatico MEDALLION MD-A7   SUV  della casa taiwanese si presenta per adesso con le sole misure più diffuse, ma il range delle disponibilità è destinato a crescere in fretta. CST Tires , marchio distribuito in esclusiva per l’Italia da B.I.S. srl , ha recentemente presentato il nuovissimo MEDALLION MD-A7 , un pneumatico dalle indiscutibili caratteristiche premium, che da oggi è disponibile anche nella versione SUV. Pensato, progettato e realizzato per porsi ai più alti livelli del mercato, il pneumatico  MEDALLION MD-A7   SUV presenta specifiche che secondo i tecnici di  CST Tires , possono essere così riassunte:  grande maneggevolezza,  eccellente tenuta di strada, frenata stabile e in spazi ridotti, bassa resistenza al rotolamento, e  bassissima rumorosità e grande comfort di guida. Tutto questo, grazie a un progetto pensato non soltanto in funzione della sicurezza, ma anche del piacere di guida. Per rag

DACIA MANIFESTO, un laboratorio di idee

Immagine
Con il concept DACIA MANIFESTO , la Marca riafferma con forza la sua visione di un’auto essenziale, cool, robusta, accessibile ed ecologicamente performante. Il concept  DACIA MANIFESTO  è un laboratorio di idee, da cui scaturisce un veicolo connesso con la natura, rispettoso dell’ambiente e arricchito da tante innovazioni, di cui alcune si ritroveranno nei futuri veicoli della gamma  DACIA . Il concept  DACIA MANIFESTO  non annuncia un futuro modello, ma incarna l’obiettivo ambizioso della Marca di accompagnare i suoi clienti sempre più appassionati di attività outdoor, sviluppando al tempo stesso i valori e le qualità che hanno decretato il successo dei veicoli  DACIA . DACIA MANIFESTO  ridefinisce quindi l’essenziale, offrendo un’esperienza sempre più semplice e autentica. Niente filtro tra i passeggeri e l’ambiente: non ci sono né porte, né finestrini, né parabrezza. Si è totalmente immersi nella natura. E per le attività all’aria aperta, cosa c’è di meglio di un piano di lavoro ch

Il motore Audi a 5 cilindri, evoluzione di un'icona

Immagine
Dal lancio del primo motore a 5 cilindri , avvenuto nel 1977 , l’iconico frazionamento è un pilastro del DNA Audi . La caratteristica sequenza di accensione e il sound inconfondibile anticipano un’esperienza di guida emozionante, caratterizzata dalla generosa disponibilità di coppia e da performance di riferimento a fronte d’ingombri contenuti. La più recente evoluzione del 2.5 TFSI affianca, ad highlights tecnici quali il basamento in lega leggera, la coppa dell’olio in magnesio e il rivestimento al plasma delle canne cilindri, una potenza massima di 400 CV e una coppia massima di 500 Nm , disponibile tra i 2.250 giri/min e i 5.600 giri/min . Con il primo motore benzina a 5 cilindri , introdotto commercialmente nel 1977 , e destinato alla seconda serie di Audi 100 ( C2 ), la Casa dei quattro anelli alzava l’asticella della raffinatezza tecnica rispetto alla concorrenza.  Il classico 4 cilindri appannaggio della precedente generazione della berlina veniva dotato di un cilindro sup

Sabelt celebra i suoi primi 50 anni

Immagine
Da un’intuizione dei giovani fratelli Piero e Giorgio Marsiaj , il 20 settembre 1972 nasce a Torino la Sabelt , acronimo di Safety Belt , azienda produttrice di cinture di sicurezza e sedili per auto . Oggi, Sabelt fornisce 7 team su 10 di Formula 1 e i principali team del Motorsport , come per esempio Ferrari , PORSCHE , ALPINE , CUPRA ), e grazie ad un’attenzione nella diversificazione alla clientela si è affermata come fornitore delle più prestigiose case automobilistiche come Ferrari , McLaren , Aston Martin , ALPINE , Maserati , Abarth e CUPRA . Una visione di lungo termine, il coraggio e la capacità di innovare sono elementi portanti nella storia di Sabelt , hanno segnato le scelte passate e continuano a guidare l’azienda nelle decisioni future.  La recente scommessa di Sabelt di sviluppare al suo interno una linea di cinture di sicurezza non solo automotive, ma anche per il settore spazio e aviazione ne sono la dimostrazione. Oggi,  Sabelt è un’azienda con un forte focus

Articoli popolari

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

Il grado termico di una candela e i parametri del motore legati ad esso

Ecco come riconoscere il malfunzionamento della valvola EGR

Continental PremiumContact 6 e CrossContact RX per Kia EV6

OSRAM LEDriving EASY, LEDriving BRIGHT e LEDriving INTENSE

Motori V-8: albero motore piatto vs albero motore con perni di manovella a 90° - Cross-plane vs flat-plane

Renault 5 GT Turbo: preparazione by CandelaSport

Motore Ford V-8 5.0 litri: nome in codice Coyote

2020 Toyota GR Yaris, tre versioni sportive all'insegna del piacere di guida: RZ, RS e RC

Il funzionamento della valvola by-pass o blowby nei motori turbo, spesso definita anche valvola pop-off