Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta La tecnica

Il sistema omnidirezionale Honda SENSING 360

Immagine
Honda Motor Co., Ltd. ha svelato, lo scorso 13 ottobre, il nuovo sistema omnidirezionale Honda SENSING 360 per la guida assistita e la sicurezza, un sistema che elimina gli angoli ciechi intorno al veicolo e contribuisce a evitare le collisioni riducendo la fatica della guida per il conducente. Ulteriore evoluzione del sistema precedente, Honda SENSING 360 vanta un campo di rilevamento non solo frontale e posteriore, ma anche in senso omnidirezionale intorno all'auto. L’introduzione di Honda SENSING 360 è prevista a partire dal 2022 nel mercato cinese. A partire dal 2030 , Honda estenderà l'applicazione a tutti i modelli in vendita nei mercati principali. Honda è attivamente impegnata per raggiungere l’obiettivo di una società senza collisioni a beneficio di tutti gli utenti della strada, e questo impegno è rappresentato dallo slogan mondiale Sicurezza per tutti .  Honda , inoltre, porta avanti la ricerca e lo sviluppo in materia di tecnologie per la sicurezza, a livello

Le strutture del Centro Sicurezza Fiat

Immagine
Per lo svolgimento delle sue attività istituzionali, il Centro Sicurezza Fiat disponeva di impianti di vario tipo. Un terzo circa della superficie del Centro Sicurezza Fiat era occupata dalle piste per le prove d'urto , 8 in totale , le principali delle quali erano, al tempo, le più lunghe ( 420 m ) e veloci esistenti: vi si raggiungevano velocità d'urto contro barriera rispettivamente di 100 km/h con autocarri e di 140 km/h con autovetture. Le piste si sviluppavano in parte all'aperto e in parte al coperto, lungo due direttrici principali, e confluivano in un vasto piazzale, dove venivano effettuate le prove di collisione angolata. Le piste coperte consentivano un'attività continuativa, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Oltre alle prove d'urto contro barriera (piana, angolata o con ostacolo aggiuntivo in rilievo, come per esempio un palo) il complesso delle piste offriva la possibilità di effettuare qualsiasi altro tipo di prova: collisione fronta

Audi R8 V10 performance RWD

Immagine
Strettamente derivata dalla versione da competizione Audi R8 LMS GT4 , Audi R8 V10 performance RWD sfrutta la trazione posteriore e l’esuberanza dell’iconico V10 5.2 FSI aspirato, portato a 570 CV e 550 Nm . La taratura dell’assetto e dell’elettronica è adattata in funzione della trazione posteriore, per drift controllati e puro divertimento. Audi R8 RWS , prima serie della supercar dei quattro anelli a trazione posteriore, ha debuttato nel 2018 in edizione limitata a 999 esemplari : un cameo all’interno della famiglia Audi Sport , volto a celebrare la vittoriosa esperienza del Brand nelle competizioni Gran Turismo , in special modo nelle categorie GT3 e GT4 .  Con l’entrata a listino della nuova generazione della sportiva dei quattro anelli, Audi R8 2WD ha assunto la denominazione RWD (Rear Wheel Drive, trazione sulle ruote posteriori), divenendo un modello permanente in gamma. Caratterizzata dalla condivisione di oltre il 60% dei componenti con la racing car Audi R8 LMS GT4 , 

Marelli premiata per il suo sistema di iniezione diretta di benzina, Gasoline Direct Injection (GDI)

Immagine
Marelli ha ricevuto il premio PACE Award 2021 , assegnato dalla testata internazionale Automotive News , durante una cerimonia di premiazione virtuale tenutasi il 30 di settembre. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a 14 fornitori automotive che si sono distinti in materia di innovazione e sviluppo tecnologico. La divisione Powertrain di Marelli si è aggiudicata il premio per il suo sistema di alimentazione del combustibile ad altissima pressione che ottimizza l’efficienza dei motori a combustione interna. Marelli ottiene questo premio per il secondo anno consecutivo, dopo averlo ricevuto nel 2020 grazie al suo modulo per l’illuminazione a ultra-high-resolution . Marelli è il primo fornitore a sviluppare e commercializzare un iniettore di combustibile in grado di raggiungere una pressione di 1.000 bar . Il sistema a iniezione diretta di benzina ( GDI , Gasoline Direct Injection ) ad alta pressione consente un’elevata efficienza e una combustione pulita, superando gli

Opel, vernici a base di acqua

Immagine
Quaranta anni fa, nel 1981 , Opel iniziò a sviluppare la tecnologia delle idrovernici e, nello stabilimento di Rüsselsheim , sostituì per la prima volta la solita vernice base con una diluibile con l'acqua. In questo modo si poteva diminuire la quantità di solvente organico nelle vernici di base adoperate per la verniciatura delle carrozzerie che passò dal 60% al 5%. Con questa esperienza come base si svilupparono sempre nuove tecniche relative alla vernice e alla verniciatura e fu costruito un grande laboratorio di verniciatura dove si riuscì per la prima volta a produrre una vernice di base, per metalli, diluibile con l'acqua. In seguito,  Opel investì oltre 60 milioni di Marchi per la costruzione del reparto verniciatura della fabbrica di Bochum , introducendo importanti soluzioni per ottenere la massima protezione ambientale. Nell'impianto, che misurava 233 m lunghezza e 103 m di larghezza, si verniciavano 1.300 Opel Kadett al giorno . Mentre la proporzione

ZF e la guida autonoma

Immagine
Con il motto Next Generation Mobility. NOW. , allo IAA 2021 ZF si è focalizzata sulle funzioni di guida automatizzata, oltre che su altre innovazioni. Con il nuovo modello di supercomputer, ZF ProAI , la società offre già le fondamenta per la guida autonoma fino al Livello 5 . Inoltre, il Gruppo sta puntando sulle nuove offerte per la mobilità, come i sistemi autonomi per le navette, per affiancare il trasporto pubblico. Nell'immagine qui sopra, in futuro, le navette autonome potranno affiancare il trasporto pubblico e contribuire così alla riduzione della  CO 2 . Qui è mostrata una navetta di 2getthere , società sussidiaria di ZF . Il cuore delle nuove architetture veicolari E/E , quali quelle richieste dalle funzioni per la guida autonoma, sono i computer ad alte prestazioni utilizzabili sia come computer centrali, sia come ECU di dominio o di zona. Ed è qui che entra in gioco ZF con il suo supercomputer ZF ProAI , che il Gruppo presenta per la prima volta in Europa in occasi

Skoda Fabia, note tecniche sui motori

Immagine
Skoda  offre per la compatta 5 motori dell'ultima generazione EVO del Gruppo Volkswagen . Skoda non ha solamente aumentato il numero di motorizzazioni disponibili, ma anche il range di potenza, da 48 kW ( 65 CV ) a 110 kW ( 150 CV ). Per la prima volta, Skoda Fabia può essere fornita di un serbatoio addizionale di 50 litri, che permette a quattro delle cinque motorizzazioni disponibili di percorrere più di 900 km nel ciclo WLTP . Tutti i motori offerti da  Skoda Fabia  sono della generazione EVO e soddisfano la norma sulle emissioni Euro 6d . L' 1.5 TSI da 150 CV  con cambio DSG a 7 velocità di serie è la variante top di gamma ( al momento non disponibile in Italia ).  I modelli che erogano fino a 70 kW ( 95 CV ) sono dotati di cambio manuale a 5 marce , mentre per l' 1.0 TSI da 81 kW ( 110 CV ) è possibile scegliere tra cambio manuale a 6 marce e DSG a 7 rapporti .  Come anticipato, i motori MPI a 3 cilindri di 1 l montati su  Skoda Fabia  fanno parte de

Bosch presenta il nuovo cavo di ricarica intelligente e flessibile

Immagine
Ricaricare le auto elettriche non è mai stato così facile: Bosch presenta il nuovo cavo di ricarica intelligente e flessibile ( flexible smart charging cable ) con tecnologia di controllo e sicurezza integrata. Durante la ricarica, con una presa di corrente a 230 volt, funziona senza il mattone di ricarica , l'ingombrante scatola di controllo in-cable con cui è colloquialmente noto. Il cavo pesa meno di 3 kg , non necessitando più dell’ingombrante scatola di controllo, il 40% di peso in meno rispetto ai cavi di ricarica convenzionali . Oltre al nuovo layout, è fornito di adattatori per prese di tipo 2 e spine domestiche . I conducenti che vogliono essere liberi di scegliere se ricaricare da una presa di corrente a casa o da una stazione di ricarica sulla strada non hanno più bisogno di un secondo cavo.  " Con questo cavo di ricarica universale, Bosch rende l'elettromobilità ancora più comoda ", ha affermato Uwe Gackstatter , Presidente della Divisione Bosch Powertr

L'esperienza digitale integrale di Audi

Immagine
Audi svilupperà un ecosistema che integri mobilità a zero emissioni e guida autonoma. La Casa dei quattro anelli mira ad arricchire l’esperienza digitale dei clienti e soddisfare le esigenze e le aspettative crescenti sul versante della new mobility. La digitalizzazione consente di ripensare ex novo l’automobile come comunemente intesa. Ruolo cruciale, in questa fase di transizione, per CARIAD , l’azienda specializzata in applicazioni digitali automotive che riunisce le competenze software del Gruppo Volkswagen . CARIAD svilupperà un sistema operativo condiviso all’interno del Gruppo, base tecnica per la guida autonoma. Parallelamente, Audi esplora nuovi modelli di business attraverso innovativi servizi di mobilità basati sull’ IoT ( Internet of Things ), lo standard di comunicazione 5G e l’intelligenza artificiale. Tecnologie che contribuiscono a rendere più efficienti i processi produttivi e la logistica.  L’industria automotive sta affrontando la più radicale delle trasformaz

ZF, il radar a medio raggio di ultima generazione

Immagine
ZF ha lanciato la nuova generazione di radar a medio raggio per supportare le funzioni avanzate ADAS di sicurezza e migliorare il sistema semi-automatico ZF coASSIST , già disponibile sulla vettura Dongfeng Aeolus Yixuan MAX in Cina . Il radar a medio raggio proposto da ZF è un radar anteriore ad alte prestazioni da 77 GHz , progettato per soddisfare i requisiti di sicurezza di 2022+ Euro NCAP 5-Star . L'immagine sopra mostra come l a combinazione del radar a medio raggio con la telecamera avanzata S-Cam 4.8 di ZF consenta un tempestivo rilevamento di pedoni e ciclisti. È scalabile in base alle esigenze degli OEM e offre tre diverse modalità operative sviluppate per assicurare migliori prestazioni di rilevamento a seconda della velocità del veicolo. Ogni modalità offre la giusta combinazione di raggio e risoluzione, regolata in base alla situazione di guida: dalla risoluzione più alta nel corto raggio alle basse velocità per supportare funzionalità quali la frenata automat

Articoli popolari

La storia di Jujiro Matsuda e la nascita di Mazda Motor Corporation

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

2021 Audi Q3 e Audi Q3 Sportback sono disponibili con nuovi allestimenti

I proiettori Ford, tecnologia di ultima generazione per una guida notturna sempre più sicura

Il motore General Motors Cross-Fire V-8, una storia travagliata

Ford Focus, è arrivata la nuova versione

Volkswagen Polo, una storia da raccontare

2020 Ford Puma Titanium X 1.0 Ecoboost Hybrid 125 CV, il meglio di ogni mondo

Volani a doppia massa con sistema a pendolo centrifugo

Fra-Ber lancia il nuovo shop e i corsi per la linea Innovacar dedicata al detailing