Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta I personaggi

FIAT 500, l'opera d'arte digitale di Ron Arad

Immagine
Si è aperta da poco, sulla piattaforma d’arte Shifting Vision , l’asta Reverse Again , che segna il primo passo del celebre artista Ron Arad nel mondo NFT ( Non Fungible Token ). Protagonista delle tele virtuali e musa ispiratrice dell’artista è stata, ovviamente, l’iconica FIAT 500 . Torna così sul palcoscenico internazionale il gioiello più prezioso del marchio italiano che, dal lontano 1957 , continua ad affascinare artisti e celebrità nel mondo, oltre ad essere fonte di ispirazione per una mobilità sempre più sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Arad è un architetto e designer tra i più influenti ed enigmatici del nostro tempo, famoso per aver fornito un importante contributo al mondo dell'arte, del design e dell'architettura nel corso degli ultimi trent'anni. I suoi lavori sono stati esposti in molte istituzioni artistiche di alto livello in tutto il mondo, tra cui il Metropolitan Museum of Art , il MoMa , il Centre Pompidou e la Royal Academy of Art , che lo h

Citroën e il motore flottante

Immagine
André Citroën investì sempre molta energia nella ricerca di nuove soluzioni tecnologiche per offrire un’esperienza di mobilità all’insegna della modernità e del comfort a bordo delle sue vetture. Delle numerose innovazioni portate nel mondo dell’automobile, il fondatore della Marca del Double Chevron  fu spesso in grado di pubblicizzare le proprie idee con estrema efficacia, con uno stile perfettamente in linea con la sua convinzione secondo cui " ...nel meccanismo del progresso non è tanto l’invenzione che conta, quanto la sua diffusione ". Una perfetta dimostrazione di questa filosofia fu il Moteur Flottant , un’innovazione all’avanguardia proposta in Europa nel 1932 e che divenne addirittura un logo in grado di impreziosire il frontale dei modelli che sarebbero stati equipaggiati con questa tecnologia. Quando nel 1919 André Gustave Citroën avviò la produzione del suo primo autoveicolo, la Citroën 10HP Type-A , la stragrande maggioranza delle automobili venivano reali

Lincoln Motor Company, l'opera di Edsel Ford

Immagine
La Lincoln Motor Company , che fiorì sotto l'egida della Ford Motor Company , celebra quest'anno i cento anni sotto l'ombrello di Ford Motor Company . Come noto, la Lincoln Motor Company venne fondata da Henry Leland nel 1917 , con l'obiettivo di costruire i propulsori aeronautici destinati ai velivoli Liberty . Le automobili, quindi, non erano certo nei programmi di Leland . Nell'immagine qui sopra, la Lincoln Continental del 1941 . Ma la storia è ancora più complessa e intricata. Leland e suo figlio Wilfred , infatti, erano a capo del brand Cadillac , la punta di diamante di General Motors , al tempo presieduta da Billy Durant , un personaggio chiave nelle vicende della famiglia Leland . Fu infatti proprio Billy Durant ad impedire ai Leland di lavorare sui motori per i Liberty , tanto che i Leland decisero di abbandonare General Motors e fondare la  Lincoln Motor Company , un nome scelto non a caso e ispirato al presidente Abram Lincoln , il primo president

Citroën e la Crociera Gialla del 1931

Immagine
Lo spirito avventuroso e l’audacia fanno sicuramente parte del DNA di Citroën . Una lunga tradizione quella della Marca, fatta di spedizioni, di esplorazioni e di raid in terre lontane, soprattutto in quell’Estremo Oriente, che per Citroën ha sempre avuto un fascino particolare. Un secolo fa, nel 1922 ,  Citroën  lanciò un'impresa senza precedenti, promuovendo la prima traversata in automobile del Sahara (la leggendaria Crociera Nera ), seguita poi, nel 1924 , da una seconda spedizione che arrivò fino a Città del Capo , detta anche Spedizione Citroën Centro Africa . Infine, nel 1931 , fu la volta di un’altra epica avventura, la più impegnativa delle Crociere Citroën , la terza missione Haardt-Dubreuil , più nota come Crociera Gialla . L’itinerario fu incredibile: da Beirut a Pechino , attraversando l’intero Medio Oriente e le vette della catena dell’ Himalaya , impiegando i moderni e prestanti veicoli Citroën C4 e Citroën C6 semicingolati. Partiti il 4 aprile del 1931 , gli e

I fratelli Opel, la bicicletta a cinque posti e la Opel RAK2

Immagine
Chi pensa ai tedeschi solo come gente severa e concentrata esclusivamente sul lavoro... sbaglia di grosso. Tra i componenti della famiglia Opel troviamo esempi di autentici scavezzacollo. La foto dei cinque figli ( Carl , Wilhelm , Heinrich , Friedrich ( Fritz ), Ludwig , avuti tra il 1869 e il 1880 da Adam Opel , leggendario fondatore dell’azienda tedesca nel 1862 , riuniti in sella a una singolare bicicletta a cinque posti ha fatto il giro del mondo. In occasione di grandi manifestazioni, i cinque fratelli Opel fecero volentieri un giro d'onore in sella a questo tandem realizzato appositamente per loro, ricevendo sempre numerosi applausi. Una trovata pubblicitaria, senza dubbio, ma anche un modo per illustrare il temperamento avventuroso della genia  Opel . E soprattutto i nuovi piani industriali di un’azienda che, fino ad allora, si era fatta una solida fama come costruttore di macchine da cucire. Quando, nel 1887 , si venne a sapere che in Gran Bretagn a si organizzavano g

Quando Walter Röhrl vinse il mondiale piloti Rally sulla Opel Ascona 400

Immagine
Opel e il rally sono legati da una lunga storia. Dopo i successi ottenuti con la Opel Kadett GT/E e la Opel Ascona A , la svolta arrivò con la stagione 1982 . Walter Röhrl vinse il Mondiale piloti Rally con la Opel Ascona 400 a trazione posteriore, lasciandosi alle spalle forti concorrenti a trazione integrale. Accanto all’incredibile lavoro dei tecnici dell’epoca, fu questo pilota davvero speciale che riuscì a trasformare in realtà il sogno di conquistare il titolo. 40 anni dopo i successi conseguiti sulla Opel Ascona 400 , il brillante pilota bavarese può festeggiare un altro importantissimo traguardo. Il 7 marzo 2022 , Walter Röhrl, descritto nel testo Opel Rally Story come " tattico, combattente e stratega d’acciaio, adorato dai tifosi e temuto dagli avversari ", ha compiuto 75 anni. Nell'immagine qui sopra,  Walter Röhrl e  il navigatore   Christian Geistdörfer . Nato a Ratisbona nel 1947 , Walter Röhrl si appassionò allo sport fin da bambino: calcio, canotta

Brembo racconta la storia dei piloti che hanno vinto un Gran Premio all'ultimo giro

Immagine
Brembo guarda al passato per ricostruire una storia curiosa: scoprire i piloti che hanno vinto un Gran Premio di Formula 1 posizionandosi al primo posto solo all'ultimo giro. L'ultimo pilota della serie è stato proprio  Max Verstappen  che si è aggiudicato il GP Abu Dhabi e ha conquistato il Mondiale 2021 di Formula 1 . Vi riportiamo questa storia così come Brembo l'ha raccontata. Eccola. Un giro, un giro solo, anzi nemmeno tutto, è bastato a Max Verstappen per aggiudicarsi il GP Abu Dhabi e conquistare il Mondiale 2021 di Formula 1 . Per vincere ci vuole costanza di rendimento dall’inizio alla fine, senza nessuna defaillance. Esattamente come i sistemi frenanti Brembo usati in Formula 1  e in grado di assicurare performance e costanza di rendimento dal primo all'ultimo giro. Il pilota dei Paesi Bassi è scattato dalla pole, con le gomme medie, contro le hard di Lewis Hamilton che però è partito meglio, percorrendo la prima staccata davanti. L’inglese è rimast

Maserati primo marchio italiano a competere nell’ABB FIA Formula E World Championship dal 2023

Immagine
Maserati  ha annunciato il primo passo della sua strategia dedicata al motorsport e il debutto nell’ ABB FIA Formula E World Championship nel 2023 . Il Tridente è il primo marchio italiano a competere in Formula E . Il ritorno in pista rinnova l’anima agonistica che è parte integrante del DNA Maserati , caratterizzato da sempre da uno spirito di pura competizione. La combinazione tra l'ineguagliabile tradizione sportiva di Maserati e il suo approccio innovativo all’elettrificazione è perfettamente in linea con l’ ABB FIA Formula E World Championship . Il marchio italiano, storicamente legato alle prestazioni elevate, sarà protagonista della prima serie di corse su strada al mondo interamente dedicata alle vetture elettriche. L'impegno di Maserati verso la mobilità sostenibile ora accelera con nuovo impulso sulla scia dell’alta velocità di Folgore , gamma completamente elettrificata. Tutti i nuovi modelli Maserati , tra cui Maserati Grecale , Maserati GranTurismo , Maserati

Anomalya, la supercar della Sly Garage Factory

Immagine
A Capannori , nel cuore della Toscana , dalla lunga esperienza di Sly Garage è nata Anomalya , la prima supercar made in Italy che verrà presentata in grande stile al Grand Hotel Des Anglais di Sanremo nella settimana del festival della canzone italiana. Stanno per accendersi le luci sulla settimana di eventi organizzati da ShowEvent al Grand Hotel Des Anglais di Sanremo in occasione del Festival della Canzone Italiana e uno dei momenti più elettrizzanti sarà sicuramente la presentazione di Anomalya , la prima supercar 100% italiana che sarà ammirabile presso l’ingresso della struttura. Anomalya nasce da un’idea trentennale di Sly Soldano e maturata quattro anni fa nella sua straordinaria Sly Garage Factory . In questa realtà di Capannori , vicino Lucca , lavora quotidianamente con vetture di alto calibro e nomi molto importanti quali Ferrari , Porsche , Bentley . Queste le parole di  Sly Soldano : " Le supercar di oggi, anche se papabili a chiunque abbia il potere economic

Jaguar E-type e Diabolik

Immagine
Nel lontano marzo 1961 , la Jaguar E-type fece il suo debutto mondiale al Salone di Ginevra . Esattamente in quella data, 60 anni fa , nasceva un mito, una pietra miliare nella storia dell’automobile. Linee uniche, ineguagliabili, rivoluzionaria nella progettazione, la Jaguar E-type , è il capolavoro di Malcom Sayer e di Sir William Lyons , che la resero una delle automobili più belle mai realizzate. Secondo Enzo Ferrari , " L’auto più bella mai costruita ". Prodotta dal 1961 al 1975 , 70.000 auto vendute in 14 anni, la Jaguar E-type è stata considerata un’opera d’arte, esposta al Museo MOMA di New York e, ancora oggi, è la più ambita tra i collezionisti. Nell’immaginario collettivo, la Jaguar E-type è la macchina di Diabolik : da sempre legata a questo personaggio leggenda, il celebre Re del Terrore che ha fatto la storia del fumetto grazie alla sofisticata penna delle Sorelle Giussani . Il protagonista, dal fascino senza tempo, sfreccia tra le strade della città, in

Audi S1 Hoonitron, un'elettrica per Ken Block

Immagine
La Casa dei quattro anelli ha presentato Audi S1 Hoonitron , la vettura full-electric con trazione integrale quattro elettrica che il funambolo americano Ken Block guiderà nel prossimo video della celebre serie Gymkhana . Il design del prototipo trae ispirazione dalla mitica Audi S1 Pikes Peak , vincitrice nel 1987 della cronoscalata più celebre al mondo con al volante Walter Röhrl . " Audi S1 Hoonitron evoca i fasti delle Audi degli anni ‘80 ", ha affermato Ken Block , la cui passione per le auto da rally dei quattro anelli ha contribuito al background da pilota. " L’aerodinamica è stata interpretata in chiave totalmente moderna. Un risultato straordinario considerando come i designer Audi si siano ispirati al passato del Brand, proiettandolo nel futuro ".  Dotata di due motori elettrici , della trazione integrale quattro elettrica , di una potenza travolgente e una scocca in fibra di carbonio , Audi S1 Hoonitron è stata guidata a novembre, per la prima volt

Articoli popolari

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

USAG, il giravite elettrico 324 XP

Auto presidenziali russe: le nuove Aurus

2020 Ford Puma Titanium X 1.0 Ecoboost Hybrid 125 CV, il meglio di ogni mondo

Il grado termico di una candela e i parametri del motore legati ad esso

Formula Italia, a 50 anni dall'esordio

Abarth 695 Tributo 131 Rally

Il funzionamento della valvola by-pass o blowby nei motori turbo, spesso definita anche valvola pop-off

Porsche 911 Sport Classic

Volkswagen lancerà un pick-up e un SUV rugged 100% elettrici negli Stati Uniti