Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Curiosità

Audi Sport quattro

Immagine
Al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra del 1980 , una coupé sportiva suscitò grande clamore: sulla calandra spiccava il logo dei quattro anelli, mentre sotto la scocca operava la trazione integrale quattro. Audi quattro , icona del Brand, fu la prima vettura europea equipaggiata con la soluzione 4WD : una scelta tecnica rivelatasi sin dagli albori perfetta per ottenere leggerezza, compattezza, efficienza e ridotte perdite meccaniche. La coupé Audi quattro esordì nel Motorsport all’inizio del 1981 , in occasione dello Jänner Rallye in Austria . Da allora, il sistema di trazione integrale progettato dalla Casa di Ingolstadt ha rivoluzionato il mondo dei rally e del Motorsport.  Per confermare i vantaggi competitivi nei confronti della concorrenza, dall’estate del 1982 , Audi iniziò a sviluppare una variante a passo corto, introducendo una riduzione del passo di 320 mm . Nacque così, nel 1984 , Audi Sport quattro .  Il 5 cilindri turbo di 2,1 l , forte della distribuzio

Audi Sport GmbH

Immagine
Fondata nel 1983 per tutelare la denominazione quattro , quattro GmbH , consociata di AUDI AG , era inizialmente specializzata nella commercializzazione di accessori d’alto livello. Nel 1995 , quattro GmbH presentò i primi modelli Audi personalizzati, tra i quali Audi A8 e Audi Cabriolet , per poi evolvere in costruttore nel 1996 . Nell'immagine sopra, l' Audi S6 Plus . La prima vettura realizzata da quattro GmbH fu l' Audi S6 plus , introdotta nel 1997 . Disponibile nelle configurazioni berlina e Avant , grazie al possente V8 4.2 aspirato da 326 CV poteva contare su prestazioni da vera sportiva. Ad Audi S6 plus fece seguito la prima generazione di Audi RS 4 ( B5 ), primo modello RS  firmato quattro GmbH . Sopra, l' Audi RS 4 Avant B5 . La vettura, mossa da un V6 biturbo da 380 CV , venne prodotta a Neckarsulm in 6.043 esemplari ben presto divenuti da collezione. Poco dopo l’inizio del nuovo millennio, quattro GmbH dovette decidere quale vettura, dopo Audi R

AUTOMOTORACING a Fiere di Parma

Immagine
Cambia la location, ma non il brivido della competizione che da sempre caratterizza  AUTOMOTORACING . Sabato 4 e domenica 5 marzo 2023 , nell’area esterna di Fiere di Parma è confermata per il quarto anno di fila La Grande Sfida , che sarà suddivisa in tre imperdibili challenge: l’emozionante gara di velocità tra otto campioni di rally di fama internazionale chiamati a contendersi il Trofeo R5 , a bordo delle performanti vetture della classe R5 di ultima generazione, il Trofeo Lady , che verrà assegnato a una delle quattro campionesse di rally alla guida di Peugeot 208 R2B e il Trofeo GR Yaris , nato dall'esperienza del team TOYOTA GAZOO RACING nel campionato mondiale WRC , che verrà conteso da quattro piloti in una gara a tempo a bordo delle nuove TOYOTA dal DNA sportivo, dotate del più potente motore a tre cilindri al mondo 1.6 turbo con 261 CV . Il circuito esterno si snoderà tra chicane, curve a gomito e rettilinei ed è stato studiato per garantire grandi emozioni e mass

Vehicle-to-Grid: cos'è, come funziona e quali benefici per il futuro della mobilità

Immagine
Secondo una recente analisi dell’ Agenzia Europea dell’Ambiente , entro il 2050 , l’ 80% delle auto nell’ Unione Europea sarà completamente elettrico. Solo nel prossimo decennio, dunque, si assisterà a un rapido aumento del numero di auto a emissioni zero sulle nostre strade. Sebbene il passaggio alle energie rinnovabili sia certamente positivo per l’ambiente, questa radicale trasformazione comporterà comunque una serie di sfide per i consumatori, le comunità e la stabilità delle reti elettriche locali. L’innovativa tecnologia Vehicle-to-Grid offre una potenziale soluzione per supportare la transizione alle fonti rinnovabili: il V2G può infatti sfruttare l’energia derivata da fonti rinnovabili immagazzinata nelle batterie dei veicoli elettrici re-immettendola nella rete elettrica nei momenti di picco della domanda, portando benefici sia ai proprietari di EV, sia all’intera società. Sicuramente il passaggio a un maggior numero di veicoli elettrici sulle strade richiederà un uso magg

Audi 360factory

Immagine
Dal 2026 , il Brand lancerà sul mercato mondiale esclusivamente nuovi modelli integralmente elettrici, mentre in vista del 2033 verrà effettuato un graduale phase-out della tecnologia a combustione. Sulla base di questo chiaro orientamento, sviluppato nell’ambito del piano strategico Vorsprung 2030 , Audi sta adottando misure a livello globale per preparare i propri impianti alla produzione delle vetture full electric. A differenza di molteplici competitor, per realizzare la propria vision, Audi evolve la rete di produzione esistente. " Passo dopo passo, stiamo proiettando i nostri siti nel futuro ", ha affermato Gerd Walker , Membro del Board per la produzione e la logistica di Audi AG . " Stiamo investendo negli impianti esistenti, così che siano altrettanto efficienti e flessibili dei siti produttivi di nuova costruzione e concezione ". Un approccio, secondo Walker , che costituisce un esempio di sostenibilità concreta sotto il profilo economico, ecologico e s

La tecnologia MARELLI Near-Field Ground Projections

Immagine
MARELLI esporrà al CES 2023 le sue ultime soluzioni tecnologiche, fra cui la tecnologia Near-Field Ground Projections ( proiezioni a terra ) in ambito lighting, che espande le funzionalità di comunicazione e sicurezza al di fuori del veicolo. Gli ospiti che dal 5 al 7 gennaio 2023 visiteranno lo stand interattivo di MARELLI a Las Vegas , Nevada ( USA ), presso il Wynn Hotel , Latour Ballroom 5 & 6 , avranno l’opportunità di co-creare il futuro della mobilità. La tecnologia di proiezione a terra ha un ruolo chiave nell’illuminazione a 360° del veicolo. Proiezioni statiche, semi-dinamiche o dinamiche offrono la possibilità di visualizzare diversi scenari di benvenuto, sicurezza e comunicazione sul suolo circostante l’esterno del veicolo.  Gli utenti possono personalizzare a tutto tondo il proprio veicolo con proiezioni di loghi animati e personalizzati o messaggi di benvenuto, fornire avvisi amplificati con indicatori di direzione estesi o avvisi di guida in retromarcia, o comu

Opel Astra OPC

Immagine
Le versioni OPC risalgono a oltre venti anni fa. Nell’autunno del 2002 , fecero la loro comparsa le nuove Opel Astra OPC 3 porte e Opel Astra OPC Station Wagon , una coppia di vetture con velleità sportive. Il motore 2 litri ECOTEC turbo-benzina da 200 CV ( 147 kW ), che equipaggiava entrambe le vetture, consentiva prestazioni di valore assoluto: 240 km/h di velocità massima per la 3 porte, 231 km/h per la Station Wagon. Quest'ultima, in particolare, rappresentava qualcosa di veramente unico nel segmento delle automobili compatte: nessun altro costruttore offriva all’epoca un'analoga combinazione di potenza, praticità ed abitabilità in questo segmento di mercato ad un prezzo altrettanto competitivo. Gli specialisti dell' Opel Performance Center ( OPC ) avevano adeguato sospensioni, ruote e freni della Opel Astra alle prestazioni potenziali delle nuove versioni. Tutto questo, insieme alle caratteristiche del 4 cilindri 16 valvole turbo benzina , portava ad un'en

Il MARELLI Diorama Display

Immagine
MARELLI esporrà al CES 2023 il suo Diorama Display , per presentare una nuova esperienza all’interno dell’abitacolo del veicolo, insieme a un’ampia selezione delle sue innovazioni. Dal 5 al 7 gennaio 2023 , l’azienda sarà presente a Las Vegas ( Nevada , USA ), presso il Wynn Hotel , Latour Ballroom 5 & 6 , per offrire un’esperienza interattiva, accessibile su invito, che permetterà ai visitatori di co-creare il futuro della mobilità. La tecnologia del MARELLI Diorama Display offre proiezioni di alta qualità in prossimità del bordo inferiore del parabrezza, visualizzando immagini per la navigazione, indicatori, avvisi, etc., da una fonte TFT posizionata alla base. Garantisce una chiara visibilità e un’elevata leggibilità a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi ambiente stradale.  La soluzione offre un angolo di visione molto più ampio rispetto alla maggior parte degli head-up display , permettendo di spaziare e di mostrare le informazioni a tutti gli occupanti del veicolo. Ri

CITROËN e Asterix

Immagine
CITROËN , PATHÉ , TRÉSOR FILMS  e le EDITIONS ALBERT RENÉ  hanno annunciato la loro collaborazione nel film Asterix & Obelix: Il Regno di Mezzo . Prodotto da  PATHÉ ,  TRÉSOR FILMS  e LES ENFANTS TERRIBLES e diretto da Guillaume Canet , questo lungometraggio arriverà nelle sale italiane il 2 febbraio 2023 . Per  CITROËN  è un nuovo tipo di collaborazione, con la creazione e la costruzione di un carro concept appositamente per le esigenze di questo film. Una sfida senza precedenti. Coinvolte in questo progetto fin dall'inizio, le equipe dello stile di  CITROËN  hanno realizzato questo tour de force in tre mesi, mentre il tempo che intercorre tra lo schizzo e la realizzazione di un concept è solitamente di un anno. " L'incontro tra queste due leggende della cultura francese non poteva che essere straordinario. Le équipe di  CITROËN  e le equipe cinematografiche di Asterix hanno lavorato insieme con reciproco rispetto fin dall'inizio. Abbiamo avuto l'incredibi

Audi e l'Intelligenza Artificiale al servizio dei designer

Immagine
Sfruttare l' Intelligenza Artificiale ( AI ) in tutti i processi: questo è l'obiettivo che Audi si è posta per diventare un'azienda che basa il suo sviluppo sull’utilizzo dei dati. Con FelGAN , l'azienda ha ora un software che utilizza l' Intelligenza Artificiale  al fine di mettere a disposizione dei designer nuove fonti di ispirazione. Le persone creative sono sempre alla ricerca di ispirazione e il principio di pensare fuori dagli schemi è noto e accattivante, anche se non facile da attuare, poiché nel processo creativo le persone tendono a ripiegare su ciò che gli è familiare. È proprio a questo punto che entra in gioco il software FelGAN , basato sull' Intelligenza Artificiale  e sviluppato internamente dal reparto IT di Audi e da Audi Design .  Il progetto consente ai creativi di attingere a un bacino di idee praticamente illimitato. L'interazione con il software consente ai designer di scoprire soluzioni da prospettive completamente nuove, fornen

HYUNDAI IONIQ 6, note di aerodinamica

Immagine
Quando i designer e gli ingegneri aerodinamici di HYUNDAI hanno deciso di creare un veicolo elettrico con bassa resistenza aerodinamica e un’elevata autonomia con trazione completamente elettrica, hanno studiato le forme più aerodinamiche non solo della storia automobilistica e aeronautica, ma anche della natura. Il risultato del loro lavoro, raccontato anche in un video , è HYUNDAI IONIQ 6 , che raggiunge un coefficiente di resistenza aerodinamica incredibilmente basso, pari a 0,21 , per un’autonomia di 614 km con una singola carica (ciclo combinato WLTP ). Se l’efficienza aerodinamica è un importante fattore di risparmio di combustibile per qualsiasi veicolo, essa diventa particolarmente decisiva quando si tratta dell’autonomia di un veicolo completamente elettrico a batterie.  L’efficienza aerodinamica influisce non solo sull’autonomia, ma ha anche un impatto significativo sulle prestazioni, sulla stabilità e sul comfort acustico. Con le sue prestazioni aerodinamiche, HYUNDAI IONI

Articoli popolari

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

Ecco come riconoscere il malfunzionamento della valvola EGR

Il grado termico di una candela e i parametri del motore legati ad esso

Audi adegua l'intera gamma alla normativa Euro 6 d-ISC-FCM superando il ciclo WLTP 3.0

Il funzionamento della valvola by-pass o blowby nei motori turbo, spesso definita anche valvola pop-off

Continental PremiumContact 6 e CrossContact RX per Kia EV6

2020 Ford Puma Titanium X 1.0 Ecoboost Hybrid 125 CV, il meglio di ogni mondo

Il motore Honda B16 e il sistema VTEC

Motori V-8: albero motore piatto vs albero motore con perni di manovella a 90° - Cross-plane vs flat-plane

Il grasso dielettrico, cos'è e perché è così importante?