Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta C'era una volta

I segreti industriali per la produzione della prima Citroën DS 19

Immagine
La progettazione e l’assemblaggio delle prime Citroën DS 19 furono il frutto di un lavoro fatto in totale segretezza, i cui dettagli erano conosciuti soltanto dall’ingegnere capo André Lefebvre. I primi esemplari furono assemblati direttamente a mano dagli stessi progettisti. Progettare, produrre e mettere in commercio auto sofisticate come le Citroën DS fu una vera e propria prodezza industriale. 
La progettazione della prima Citroën DS 19La progettazione della prima Citroën DS 19 iniziò nel ‘38, sotto la direzione dello stesso team che aveva curato quella della Citroën Traction Avant, ma nel frattempo era cambiata la direzione generale, perché nel 1935, dopo la prematura scomparsa di André-Gustave Citroën, i nuovi proprietari della Marca avevano incaricato Pierre-Jules Boulanger di prendere il timone dell’azienda e portare avanti i sogni del Fondatore del Double Chevron. Molti furono i cambiamenti portati dalla nuova dirigenza: meno pubblicità e molta più discrezione, al punto che la…

1990 - Mercedes-Benz 500 E, il modello sportivo della Serie 124

Immagine
Mercedes-Benz 500 E: è sufficiente pronunciare il nome di questo modello per far brillare gli occhi agli appassionati. Su un totale di oltre due milioni di vetture della  Mercedes-Benz Serie 124 prodotte, il numero di unità attribuibile alla sola Mercedes-Benz 500 E (compresa la Mercedes-Benz E 500 e la Mercedes-Benz E 60 AMG), appare piuttosto contenuto: solo 10.479 esemplari, ma fascino esercitato da questo modello e unico e si comprende al primo sguardo osservando i dati tecnici: motore otto cilindri a V, cinque litri di cilindrata, potenza 240 kW (326 CV), velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h. Forte di tali valori, nel momento della sua presentazione avvenuta al Salone dell’Automobile di Parigi del 1990, questa berlina si inserisce a pieno titolo nel panorama delle auto sportive più veloci.
1990 - Mercedes-Benz 500 E, il designA distinguere nettamente la Mercedes-Benz 500 E rispetto alle sue dirette concorrenti fin da subito è però il suo aspetto: una berlina quatt…

1995 - Opel Corsa Eco 3, il prototipo che consumava 3 litri per 100 km

Immagine
Venticinque anni fa, al Salone di Francoforte, Opel presentava il prototipo di una Corsa “tre litri”. Non lasciamoci ingannare però dalle parole, la piccola della Casa tedesca non era equipaggiata, come si potrebbe pensare a prima vista, con un motore di 3.000 cc, bensì ottimizzata per consumare poco più di 3 litri di gasolio per percorrere 100 chilometri. Realizzato ottimizzando il motore, la massa e l’aerodinamica della seconda generazione di Opel Corsa, il prototipo Opel Corsa Eco 3 rappresentava il contributo della Casa di Russelsheim alle discussioni in corso all’epoca in Germania sulla possibilità di costruire vetture che consumassero "tre litri" di carburante ogni 100 chilometri. 
1995 - Opel Corsa Eco 3, il prototipo che consumava 3 litri per 100 km. 1995 - Opel Corsa Eco 3, caratteristiche tecnichePer ottenere questo risultati i progettisti avevano utilizzato un 1.700 turbodiesel a 16 valvole e iniezione diretta. La potenza massima era di 63 CV (46 kW), mentre la copp…

Le ammiraglie Opel, dalla Kapitän alla nuova Opel Insignia

Immagine
Correva l’anno 1940 e la Seconda Guerra Mondiale era iniziata da mesi, ma nello stabilimento Opel di Rüsselsheim la produzione sarebbe andata avanti ancora per qualche settimana, consentendo alla Casa tedesca di costruire la milionesima autovettura da quando, nel 1899, era entrata nel settore automobilistico. Appena 40 anni prima, all’inizio del XX Secolo, Opel produceva solo 11 autoveicoli all'anno. Ciò nondimeno sette anni più tardi, nel 1906, la millesima Opel usciva dagli stabilimenti di Rüsselsheim e già nel 1912 fu la volta del decimillesimo esemplare, una Opel 20/100 HP.
Opel Admiral. La Opel Kapitan del 1940: classe e finiture a prezzi contenutiLa milionesima autovettura Opel, una berlina Kapitän, costruita nell’Ottobre 1940, pochi giorni prima dell’interruzione della produzione automobilistica, inaugurava una sorta di tradizione per cui queste tappe della storiche della Casa di Rüsselsheim sarebbero state segnate da altrettante ammiraglie. La Opel Kapitän era uno dei modell…

1990 - Mercedes-Benz 500 E, the high-performance 124 model series saloon

Immagine
"500 E", merely mentioning this model name is enough to make many people’s eyes light up. This is because the high-performance Mercedes-Benz 124 model series saloon still outshines all the other members of this generation of Mercedes-Benz mid-sized saloons. Of the total of more than two million cars produced in the Mercedes-Benz 124 model series, the Mercedes-Benz 500 E accounts only for the relatively small number of 10,479 units (including the Mercedes-Benz E 500 and Mercedes-Benz E 60 AMG). 
1990 - Mercedes-Benz 500 E. 1990 - Mercedes-Benz 500 E, technical specifications in briefA glance at the technical specifications of the Mercedes-Benz E-Class predecessor explains why this car triggers so much fascination: eight-cylinder, 5-liters V-engine, 240 kW (326 HP) output, top speed limited to 250 km/h. With specifications like that, this saloon belonged up among the fastest sports cars when it was unveiled at the Paris Motor Show in 1990. 1990 - Mercedes-Benz 500 E, the designOn…

Aldo Brovarone, a legend passed away

Immagine
Aldo Brovarone, the famous car designer, died at 96 on October 12th in Torino. Aldo Brovarone, designer of the superb Maserati (the A6GCS/53 prized in Villa d’Este Concorso in 2014, where I was part of the Jury), was born on June 24th, 1926 in Vigliano Biellese, a typical village close to Biella, northern Italy Capital of wool textiles. First he was attending technical and commercial studies that he never ended due to the WW II, then he was hired like a drawer (not a designer as far as I know) by a fridge and home appliances company. He managed to make some of his drawings (he was a automobile passionate) to Piero Dusio (founder of Cisitalia) that was on the way to Argentina… the drawings were liked so he took the way to Argentina, and his first work was to make a brochure of the Autoar, then first Argentinian car that should be ready to market in 1950. The Autoar (the bodywork made from the brochure drawings!) was his first automotive work.
Maserati A6GCS/53 Berlinetta.
In 1953 he came…

Mercedes-Benz, 35 anni di trazione integrale 4MATIC

Immagine
Nel settembre del 1985, in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile (IAA) di Francoforte, Mercedes-Benz presentò il sistema di trazione integrale 4MATIC. Un’importante innovazione che si completava attraverso il differenziale autobloccante (ASD) e il sistema antislittamento (ASR) e che venne presentata 35 anni fa come ulteriore novità assoluta. Nel comunicato stampa diffuso durante il Salone si leggeva: “Oggi, i più moderni sistemi meccanici ed idraulici, abbinati ad un’elettronica intelligente, aprono prospettive che vanno ben oltre gli ausili alla trazione di tipo convenzionale utilizzati normalmente fino ad ora. Il differenziale autobloccante (ASD), il sistema antislittamento (ASR) e la trazione 4MATIC sono il risultato e la sostanza del concept Mercedes-Benz per la dinamica di marcia, un insieme integrato di soluzioni che stabiliscono nuovi punti di riferimento nel rapporto tra uomo e macchina.” ASD, ASR e 4MATIC si inserirono quindi in una lunga tradizione di sistemi d…

1970 - Lamborghini Urraco, 50 anni di ricordi

Immagine
Quest’anno ricade il 50° Anniversario della Lamborghini Urraco, presentata al Salone di Torino a fine ottobre 1970. Questo modello si distinse fin da subito per aver introdotto soluzioni tecniche innovative per l’epoca, grazie al contributo dell’Ingegner Paolo Stanzani, il papà tecnico della Lamborghini Urraco, all’epoca responsabile tecnico di Lamborghini. Per lo stile lavorò invece al progetto il grande designer Marcello Gandini, allora alla guida dello stile della Carrozzeria Bertone.

La Lamborghini Urraco fu una veloce berlinetta, 2+2, con motore V-8 posteriore centrale e sospensioni indipendenti, con sistema MacPherson sulle quattro ruote, una combinazione di soluzioni adottate per la prima volta in ambito automotive. Inizialmente la Lamborghini Urraco, presentata con il motore V-8 di 2,5 litri per 220 CV a 7.800 giri/min e dalla velocità massima di 245 km/h, portò la doppia novità per Lamborghini, ovvero un motore ad 8 cilindri e la distribuzione ad albero singolo per bancata. A …

1920-2020, 100 anni di Mazda e di innovazioni

Immagine
Per non essere convenzionali la creatività non basta, bisogna possedere virtù altrettanto importanti come il coraggio, la perseveranza e la continua voglia di sfidare regole comunemente accettate. In Mazda, l’anticonformismo è una tradizione (o meglio una necessità) che risale alla produzione dei suoi primi veicoli. E, come la storia dimostra, questo atteggiamento è la pietra angolare dei più grandi successi dell’azienda. Circa 90 anni fa, invece di copiare i concetti esistenti, strategia comune tra i costruttori che cercano di affermarsi nel settore dell’auto, Mazda ha dotato il suo primo veicolo a motore di una tecnologia avanzata, sviluppata internamente. Il Mazda-Go Tipo DA, un motocarro a tre ruote presentato nel 1930, aveva un cambio con la retromarcia ed era costruito con l’utilizzo di materiali leggeri per migliorarne l’efficienza e l’agilità nonché la portata utile.
1938 - Mazda Truck Type-GA, Green Panel.
Il divertimento nella guida e l’aspetto accattivante, ripensati al megli…