2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno



Anche la settima edizione di questa sportiva ad alte prestazioni è frutto di una stretta collaborazione con Porsche Motorsport. Il trasferimento della più pura tecnologia da corsa in un modello di produzione avviene in modo più coerente che mai: la configurazione dell'asse anteriore a doppio braccio oscillante, così come la sofisticata aerodinamica con ala posteriore a collo di cigno e il singolare diffusore richiamano la fortunata auto da corsa Porsche GT 911 RSR, mentre il motore boxer sei cilindri di 4,0 litri e 375 kW (510 CV) è basato sul sistema della Porsche 911 GT3 R, collaudato e provato nelle gare di resistenza. Il propulsore, dall'acustica impressionante, viene utilizzato, praticamente senza alcuna modifica, anche nella nuova Porsche 911 GT3 Cup. Il risultato è una brillante driving machine: efficiente ed emozionale, precisa e performante, perfetta per il circuito e straordinaria per l'uso quotidiano.

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

L'ala posteriore con sistema di fissaggio a collo di cigno

Vale la pena sottolineare come questo tipo di collegamento offra maggiori performance aerodinamiche. La deportanza aerodinamica di un'ala, infatti, nasce dalla pressione esercitata dal flusso nella parte superiore e dalla pressione negativa, o depressione, esercitata, sempre dal flusso, nella parte inferiore. Quest'ultima componente fornisce sempre un contributo molto più importante, rispetto ai valori di pressione positiva realizzati lungo la parte superiore dell'ala stessa. Il sistema di fissaggio a collo di cigno, lo si dimostra in galleria del vento attraverso la sperimentazione, offre minore disturbo al flusso e quindi una minore possibilità che si osservi un distacco del flusso stesso. Quando si vuole ottenere deportanza, infatti, il distacco del flusso è un nemico invisibile che peggiora il comportamento aerodinamico dell'elemento alare. Per questo motivo, gli ingegneri di Porsche hanno voluto utilizzare questo tipo di fissaggio dell'ala, facendo ricorso alle migliori esperienze maturate sui campi di gara.

2021 Porsche 911 GT3, sportiva pura

La forza distintiva della Porsche 911 GT3 sta nella somma delle sue caratteristiche. Con una velocità massima di 320 km/h (318 km/h con cambio Porsche PDK) è persino più veloce della precedente Porsche 911 GT3 RS. Accelera da 0 a 100 km/h in 3,4 s. Porsche propone il nuovo modello anche con un cambio manuale a sei rapporti per un'esperienza di guida da puristi. L'aerodinamica sofisticata si avvale della vasta esperienza acquisita nelle competizioni automobilistiche, generando una deportanza decisamente più elevata, senza influenzare sensibilmente il coefficiente di resistenza aerodinamica. In modalità "Performance", gli elementi dell'ala e del diffusore regolati manualmente aumentano significativamente la pressione aerodinamica. Si tratta tuttavia di un'impostazione strettamente riservata alle attività su circuito, perché è lì che la Porsche 911 GT3 può esibire al meglio tutte quelle caratteristiche dinamiche e prestazionali che la rendono unica.

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

Sulla Nordschleife del Nürburgring, il circuito che tradizionalmente costituisce il punto di riferimento per tutte le sportive a marchio Porsche, ha stabilito un record impressionante: durante il lavoro finale di messa a punto, la Porsche 911 GT3 è stata il primo modello di produzione con motore aspirato a battere il record dei sette minuti su giro. Il pilota addetto allo sviluppo, Lars Kern, ha impiegato solo 6:59,927 minuti per fare un giro completo di 20,8 chilometri. La pista più corta di 20,6 chilometri, che era servita in precedenza come benchmark, è stata completata dalla Porsche 911 GT3 in 6:55,2 minuti. Utilizzando gli pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 R disponibili come optional, il nuovo modello ha mantenuto costanti le sue prestazioni per diversi giri nelle mani esperte dell'ambassador del marchio Porsche, Jörg Bergmeister. Bergmeister, esperto pilota professionista, considera la nuova Porsche 911 GT3 "di gran lunga la migliore vettura di serie" che abbia mai guidato sul cosiddetto "Green Hell".

Nonostante la carrozzeria più larga, le ruote più grandi e le dotazioni tecniche aggiuntive, la nuova Porsche 911 GT3 ha una massa pari a quella della versione precedente. Con cambio manuale pesa 1.418 kg, che diventano 1.435 con PDK. Il cofano anteriore in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP), i vetri leggeri, i dischi dei freni ottimizzati e le ruote forgiate in lega leggera garantiscono un peso contenuto e lo stesso vale per la copertura del vano dei sedili posteriori. Il leggerissimo impianto di scarico sportivo riduce il peso di non meno di dieci chilogrammi. Grazie ai deflettori di scarico regolabili elettricamente in modo continuo, il rombo dalla forte carica emozionale viene armonizzato con lo standard di emissioni Euro 6d ISC FCM (EU6 AP). Il consumo combinato della Porsche 911 GT3 è pari a 13,3 litri/100 km (12,4 con PDK). Il DNA da competizione della nuova Porsche 911 GT3 si manifesta praticamente in tutti i dettagli della vettura. L'abitacolo è in sintonia con l'attuale generazione di modelli. Una novità è rappresentata dallo schermo da pista: premendo un pulsante è possibile ridurre le informazioni fornite dai display digitali posti sulla sinistra e sulla destra del contagiri centrale, che arriva fino a 10.000 giri/min, visualizzando solo quelle che sono essenziali quando si guida su un circuito, come la pressione degli pneumatici, la pressione dell'olio, la temperatura dell'olio, il livello del serbatoio del carburante e la temperatura dell'acqua. Il cruscotto include anche un assistente visivo al cambio marcia con barre colorate, a sinistra e a destra del contagiri, e una spia di cambio marcia derivata dal motorsport.

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

2021 Porsche 911 GT3, 510 CV, 320 km/h e ala posteriore a collo di cigno

Soprattutto nel caso dei modelli Porsche GT, i clienti richiedono sempre più spesso un equipaggiamento personalizzato. Per questo motivo, anche per la nuova Porsche 911 GT3 è disponibile la gamma Porsche Exclusive Manufaktur, arricchita da opzioni specifiche per la Porsche  911 GT3, come il tetto leggero in fibra di carbonio a vista. Tra gli altri highlight sono da citare i profili superiori degli specchietti retrovisori esterni in carbonio, i proiettori a matrice LED oscurati e le luci posteriori abbinate dal design Exclusive con arco luminoso privo di componenti rosse. I cerchi verniciati in Rosso o Blu Shark esaltano le ruote in lega nere. All'interno, gli accenti cromatici, in tinta con la carrozzeria o in altri colori a scelta, sono affidati a dettagli come i quadranti del contagiri e del cronometro Sport Chrono, le cinture di sicurezza e i profili decorativi. Unico come la stessa 911 GT3 è il cronografo esclusivo che Porsche Design offre ai clienti di questa sportiva ad alte prestazioni. Proprio come la vettura che lo ospita, si distingue per il design dinamico, le prestazioni costanti e una lavorazione di alta qualità. Il suo alloggiamento riflette il DNA da competizione dell'auto. Esattamente come le bielle del motore GT3, è realizzato in titanio robusto e leggero. L'orologio è alimentato da un rotore a carica individuale che ricorda le ruote della Porsche 911 GT3. L'anello colorato del quadrante può essere personalizzato con i colori della carrozzeria della Porsche 911 GT3.

2021 Porsche 911 GT3, il prezzo

Porsche propone la nuova Porsche 911 GT3 con un prezzo di partenza di 172.587 euro, inclusa IVA e dotazioni specifiche (le opzioni di equipaggiamento e il prezzo, però, possono variare a seconda del Model Year.). La consegna è prevista per maggio 2021.

Archivio immagini: Porsche





Commenti

Articoli popolari

Il futuro del motore diesel

1993 - Fiat Coupé, i motori dell'esordio

1987 Subaru 4WD Active-split system con tecnologia MP-T

Shelby GT-H, il Gruppo CAVAUTO rende disponibile l'ultima versione

Haval H2: arriva sul mercato il restyling

Renault 5 GT Turbo: preparazione by CandelaSport

Maserati A6G 2000: "A" per Alfieri Maserati, "6" per sei cilindri in linea e "G" per basamento in ghisa

2021 Nissan Qashqai, è arrivata la terza generazione

2021 Audi Q3 e Audi Q3 Sportback sono disponibili con nuovi allestimenti

Il grado termico di una candela e i parametri del motore legati ad esso