2006 Ford Mustang Shelby GT-H



Le Shelby GT-H, note anche come Shelby Mustang GT-H o Ford Mustang Shelby GT-H, sono versioni appositamente realizzate per la nota compagnia di autonoleggio. H è quindi l'iniziale di Hertz e alcune foto che vedete in questo articolo fanno riferimento ad un esemplare che stava per essere consegnato ad un cliente nel parking lot dell’Aeroporto Internazionale di Denver in Colorado. La prima Shelby GT-H, è una versione entrata, a ragione, a far parte dell’incredibile storia della pony car Ford. Si distingueva esternamente per la livrea nera e per le stripes color oro. Era circa la metà degli anni ’60, per la precisione il 1966. Nel 2006, a distanza di circa mezzo secolo, la storia si era ripetuta nuovamente.

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

2006 Ford Mustang Shelby GT-H, da dove nasce?

La Ford Mustang Shelby GT-H fu una versione modificata del modello 2006 in allestimento GT. I tecnici Ford intervennero per dare ancora più pepe ad un’auto che era già leggenda. Gli interventi riguardarono il motore, con l’installazione di un filtro aria più performante, a presa diretta, e un nuovo sistema di scarico. Il risultato ottenuto si concretizzò in 325 HP (non 325 CV) e 447 Nm di coppia massima, con un incremento rispettivo di 25 HP e 13,5 Nm di coppia rispetto al modello GT di serie. La vettura, ovviamente, venne chiamata Ford Shelby GT-H in onore della storia passata.

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

La Ford Mustang Shelby GT-H del 2006 e l'aneddoto sul controllo di trazione

Vale la pena notare che la trasmissione montata sulla Shelby GT-H del 2006 fu solo quella automatica a 5 rapporti. Forse, alla Hertz, ebbero paura di ripetere l’esperienza di quarant'anni prima. Perché? Chiedetelo a chi, negli anni ’60, sostituì a decine le frizioni bruciate delle Shelby GT350-H! Ma non solo. alla Hertz, nel 2006, pensarono anche ad un’altra corbelleria. Uno spessore montato sotto il pulsante per l’esclusione dell’antislittamento non permetteva di disabilitare il controllo di trazione. Fu l’unico modo per evitare che i clienti si esibissero in burn-out e donuts, non così piacevoli per l’intera meccanica della povera Shelby GT-H e per i suoi pneumatici. Non servì. Perché i clienti americani scoprirono subito il trucco e aggirarono il sistema di autodifesa introdotto dalla Hertz rimuovendo lo spessore. Storie di yankee!

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

2006 Ford Mustang Shelby GT-H, ancora un po’ di tecnica

Tra le particolarità di quest’auto, equipaggiata come anticipato con il cambio automatico, ci fu l’adozione del rapporto di trasmissione normalmente montato sulle versioni con cambio manuale. Questa scelta fu un plus in grado di regalare alla vettura una maggiore verve. Le Ford Mustang GT del 2005 e del 2006 con cambio manuale, infatti, erano dotate, di serie, di un rapporto di trasmissione finale pari a 3,55:1 in luogo del 3,31:1 di quelle con cambio automatico. A quanto riferirono gli operatori della Shelby al tempo, per sostituire il rapporto finale era molto più conveniente, in termini di tempo, rimuovere l’intero assale della versione con cambio automatico e installare il retrotreno di quella con cambio manuale. Ma le novità della Mustang Shelby GT-H del 2006 non finivano qui. Basti ricordare, a tal proposito, altre particolarità che resero questa vettura istantaneamente un oggetto di culto. Innanzitutto, sulla plancia capeggiava la firma di Carroll Shelby ed un apposito numero di serie che indicava la progressione numerica con cui la vettura veniva allestita. L’assetto venne modificato con i componenti del terzo pacchetto offerto sempre da Ford Racing Performance Parts, con un avvicinamento della scocca alla sede stradale di ben 1,5” (pari a circa 3.8 cm). Il tuning della centralina richiedeva benzina a più alto numero di ottano e il consiglio era quello di utilizzare il carburante a 91 ottani (secondo la normativa americana). A tal proposito si faccia attenzione ad un fatto particolarmente importante: il numero di ottano indicato sulle pompe americane non corrisponde al numero di ottano utilizzato in Europa. Mentre nel primo caso il metodo utilizzato per il calcolo è quello che prevede la media geometrica tra il MON (Motor Octane Number) e il RON (Research Octane Number), nel nostro Paese e nel resto d’Europa il numero indicato è esattamente pari al RON. Non è questa la sede per approfondire le differenze tecniche a riguardo, ma vi possiamo dire che se fossimo in Italia non avremmo dubbi ad utilizzare una delle benzine ad alto numero di ottano oggi commercializzate per sfruttare al massimo le potenzialità del V-8 Ford, senza che i sensori di detonazione facciano troppo diligentemente il loro lavoro.

2006 Ford Mustang Shelby GT-H

2006 Ford Mustang Shelby GT-H, luoghi e costi del noleggio nel 2006

Chi l’avesse voluta noleggiare nell’ormai lontano 2006, avrebbe pagato un prezzo giornaliero indicativo compreso tra i 100$ e i 200$ e avrebbe potuto noleggiarla solamente in alcune città selezionate degli Stati Uniti, tra cui: Phoenix in Arizona, Las Vegas in Nevada e Denver in Colorado dove l’abbiamo fotografata. Non mancavano poi chiaramente anche altre località famose come Miami, Fort Lauderdale e Tampa in Florida, Los Angeles, San Diego e San Francisco in California, Honolulu e Maui alle Hawaii, Boston in Massachussetts, Portland in Oregon e Seattle nello stato di Washington. Il costo del noleggio che abbiamo indicato indicato poco sopra era solo indicativo. Il prezzo da pagare per salire a bordo della leggenda variava, infatti, a seconda della città dove si eseguiva il pick-up della vettura. Per citare alcuni esempi, vi basti sapere che, per esempio, a Los Angeles avreste pagato circa 150$ al giorno, mentre a Las Vegas avreste dovuto sborsare, sempre per un giorno, circa 190$. In queste cifre erano comprese le prime 75 miglia, ma poi avreste dovuto aggiungere 39 centesimi per ogni miglio percorso. Infine, ma certo non in ordine di importanza, per noleggiare una Ford Mustang Shelby GT-H avreste dovuto avere almeno 25 anni. 

Archivio immagini: Cars by Images, Ford




Commenti

Articoli popolari

Il futuro del motore diesel

1993 - Fiat Coupé, i motori dell'esordio

1987 Subaru 4WD Active-split system con tecnologia MP-T

Shelby GT-H, il Gruppo CAVAUTO rende disponibile l'ultima versione

Haval H2: arriva sul mercato il restyling

Renault 5 GT Turbo: preparazione by CandelaSport

Maserati A6G 2000: "A" per Alfieri Maserati, "6" per sei cilindri in linea e "G" per basamento in ghisa

2021 Nissan Qashqai, è arrivata la terza generazione

2021 Audi Q3 e Audi Q3 Sportback sono disponibili con nuovi allestimenti

2021 Skoda Octavia 1.5 G-TEC 130 CV DSG, ora anche a metano