2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

L'attuale Mercedes-Benz GLA completa la generazione delle compatte Mercedes-Benz e si attesta come l'ottavo modello della gamma. Con prezzi a partire da circa €38.000, Mercedes-Benz GLA si pone come un'ottima scelta per chi cerca un SUV compatto, ma non piccolo, lussuoso, ma prestazionale, versatile, ma con un design particolarmente accattivante. Insomma, un SUV per ogni occasione costruito da un'azienda con un drammatico know-how in termini di progettazione. 

Si pensi che, erede di un modello di successo, ovvero la prima generazione di GLA, è già stato venduto in oltre un milione di esemplari. Mercedes-Benz GLA è prodotto a Rastatt (Germania), a Hambach (Francia) e a Pechino (Cina) per il mercato locale. 

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

2021 - Mercedes-Benz GLA, comportamento su strada

Come si guida il nuovo Mercedes-Benz GLA? Domanda che ci hanno fatto in molti. La risposta è più semplice di quello che si crede: si guida come una Mercedes! A parte tutto, e lasciando da parte slogan e claim, che potrebbero dire tutto e niente, la nuova Mercedes-Benz GLA è facile da condurre in ogni situazione. 

La motorizzazione che abbiamo avuto in prova è la 200 d, ovvero il 2 litri da 110 kW accoppiato con il cambio automatico a otto rapporti 8G-DCT. Beh, difficile trovare dei difetti. Forse, per noi che siamo più avvezzi ai benzina, percepiamo con non completa soddisfazione la ruvidità classica del motore a gasolio, ma allo stesso tempo dobbiamo dire che Mercedes ha fatto un lavoro superlativo. La rumorosità è sempre molto bassa e il comfort sempre di alto livello. 

Non solo, la coppia del 2,0 litri diesel e la trasmissione automatica non ci hanno fatto minimamente rimpiangere il ridotto intervallo di giri all'interno del quale vengono utilizzati i motori alimentati con gasolio. In caso di massima accelerazione, per esempio, appena il motore arriva a regimi troppo elevati per un diesel, il passaggio di marcia avviene in modo fulmineo e tale da garantire un costante aumento di velocità, senza che il conducente possa percepire la minima esitazione. 

Il tutto, ovviamente, condito con un comfort superlativo. In frenata, si percepisce la massa, che non è certo trascurabile, ma l'impianto frenante è comunque in grado di assicurare sempre spazi d'arresto ottimi. Tutti i costruttori puntano su corpi vetture sempre più leggeri e così è il caso anche di Mercedes e della GLA oggetto di questa prova. Per quanto riguarda la Mercedes-Benz GLA, in particolare, valgono gli stessi principi, ma ovviamente pur nella sua compattezza si tratta di un SUV che vi garantisce un comfort di livello elevato. 

E per avere tutto questo comfort, componenti e accessori fanno inevitabilmente salire la massa. Aspetto che comunque ha dei risvolti tecnici anche interessanti come, per esempio, il rapporto tra massa sospesa e non sospesa, una caratteristica progettuale che rende ragione del comfort e delle doti di handling del veicolo. Argomento su cui Mercedes ha maturato un'esperienza di cui vantarsi.

2021 - Mercedes-AMG GLA 35 4MATIC.
2021 - Mercedes-AMG GLA 35 4MATIC.

2021 - Mercedes-Benz GLA, i motori

Il modello che abbiamo provato è equipaggiato con un collaudatissimo 2,0 litri a gasolio (1.950 cc per la precisione) capace di sviluppare 150 CV tra i 3.400 giri/min e i 4.440 giri/min. La coppia massima, invece, disponibile tra i 1.400 giri/min e i 3.200 giri/min è pari a 320 Nm, sufficiente a spingere la  Mercedes-Benz GLA 200 d fino a 208 km/h e consentirgli di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 8,6 s. Da un punto di vista più generale, parlando della gamma, il nuovo Mercedes-Benz GLA attinge alla squadra di motori a quattro cilindri, benzina e diesel, completamente rinnovata per la nuova edizione delle serie compatte. 

Rispetto alla generazione precedente, i propulsori si distinguono per la potenza specifica nettamente incrementata, l'efficienza migliorata e le emissioni ridotte. È già in preparazione un modello a zero emissioni locali con trazione ibrida plug-in di terza generazione. Tra le motorizzazioni a benzina, il modello di base è l'M 282 di 1,33 litri di cilindrata di GLA 200. Per garantire un funzionamento efficiente a carico parziale, questo motore dispone dell'esclusione dei cilindri. La versione al top della gamma invece è rappresentata dalla Mercedes-AMG GLA 35 4MATIC con 225 kW (306 CV). 

Il motore turbo di 2,0 litri vanta tempi di risposta molto bassi, grande capacità di ripresa (400 Nm di coppia massima a partire da 3.000 giri/min), una progressione straordinaria e un suono del motore emozionante. Il basamento in lega di alluminio pressofuso, robusto e leggero, contribuisce alla riduzione della massa. Per la sovralimentazione è stato adottato un turbocompressore a gas di scarico, di tipo twin-scroll, che abbina un tempo di risposta ottimale ai bassi regimi con un elevato incremento della potenza ai regimi più elevati. 

Notevoli i contenuti tecnici volti a incrementare l'efficienza, tra cui figurano il sistema di fasatura variabile delle valvole CAMTRONIC, la gestione termica intelligente per il liquido di raffreddamento e il lubrificante, gli iniettori piezoelettrici di ultima generazione e l'accensione comandata mediante l'uso di scintilla multipla. In fase di produzione, viene utilizzato il sistema brevettato di levigatura dei cilindri CONICSHAPE® per ridurre le perdite per attrito tra pistoni e canne, contribuendo anch'esso a una maggiore efficienza. 

Per quanto riguarda i motori a gasolio, si va dal già citato 2,0 litri da 150 CV, della versione provata e qui rappresentata in alcune immagini, fino ai 190 CV del 2,0 litri più potente presente sulla GLA 220. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, il motore 2,0 litri turbodiesel da 150 CV.
2021 - Mercedes-Benz GLA 200 d, il motore 2,0 litri turbodiesel da 150 CV.

2021 - Mercedes-Benz GLA 220 d, il motore.
2021 - Mercedes-Benz GLA 220 d, il motore.

Le superfici di scorrimento dei cilindri sono rivestite in questo caso con il procedimento NANOSLIDE, ulteriormente perfezionato. L'ingombro ridotto dell'unità a gasolio permette di montare i componenti per il post-trattamento dei gas di scarico direttamente in prossimità del motore, dove la maggiore temperatura dei gas rende più efficace la loro depurazione. 

Il diesel di 2,0 litri soddisfa i requisiti del test RDE (Real Driving Emissions) di livello 2 ed è certificato in base allo standard Euro 6d. Grazie alla disposizione isolata del sistema di post-trattamento dei gas di scarico in prossimità del motore si ottengono una bassa dispersione termica e condizioni di esercizio molto favorevoli. Tra le misure adottate rientrano troviamo:
  • sistema di ricircolo dei gas di scarico ad alta e bassa pressione compreso di raffreddamento,
  • catalizzatore ossidante diesel (DOC) per ridurre l'emissione di monossido di carbonio (CO) e di idrocarburi incombusti (HC),
  • filtro antiparticolato con funzione di catalizzatore SCR (sDPF),
  • catalizzatore SCR (riduzione catalitica selettiva) per ridurre gli ossidi di azoto; al gas di scarico a monte del sDPF viene addizionata ammoniaca in forma di AdBlue,
  • catalizzatore aggiuntivo (SCR) con catalizzatore di sintesi dell'ammoniaca (ASC) nell'impianto di scarico.

2021 - Mercedes-Benz GLA, la trasmissione

Abbiamo già ampiamente lodato il cambio automatico a otto rapporti, l'8G-DCT, per la sua fluidità e per la velocità delle sue cambiate. Condividiamo inoltre la scelta della leva di comando del cambio posizionata sul piantone, una soluzione che per esempio sulle auto di produzione americana ha fatto la storia. Se infatti si prescinde dall'uso sportivo, non così necessario su una Mercedes-Benz GLA, ma comunque previsto da Mercedes con i paddle al volante, questa scelta consente di liberare ampio spazio nella consolle centrale per fare largo ad altri accessori, altri comandi o, ancora, ad una serie di porta oggetti che diversamente non potrebbero esistere. 

Tornando invece ad una descrizione più generale della gamma, Mercedes-Benz GLA può essere equipaggiato a richiesta con la trazione integrale permanente 4MATIC, con ripartizione della coppia completamente variabile. Fanno parte dei componenti del 4MATIC la presa di potenza per la trasmissione alle ruote posteriori, integrata nel cambio a doppia frizione automatizzato, e gli ingranaggi e il differenziale al ponte posteriore con frizione a dischi multipli integrata. Quest'ultima si compone di sei dischi rivestiti in carbonio (12 superfici di attrito) ed è in grado di trasferire fino a 1.000 Nm. La correzione della regolazione in caso di usura è automatica. 

Mentre sul modello precedente ad azionare la frizione era un attuatore idraulico, qui la stessa funzione è realizzata per via elettromeccanica. Un motore elettrico si serve di una ruota dentata a innesti frontali a due stadi e di una rampa a sfere per trasmettere una forza assiale al pacco dischi che determina l'apertura o la chiusura delle lamelle. 

2021 - Mercedes GLA - Cambio automatico a otto marce 8G-DCT.
2021 - Mercedes GLA - Cambio automatico a otto marce 8G-DCT.

Di questa unità compatta fa parte anche il differenziale autobloccante per le ruote posteriori. I vantaggi sono soprattutto l'attuazione indipendente dal numero di giri per tutto l'intervallo di regolazione, e quindi il pilotaggio della frizione anche a vettura ferma, e il maggiore rendimento grazie al concetto della rampa a sfere. Non si hanno inutili perdite di potenza causate dal funzionamento contemporaneo di una pompa idraulica e la trazione integrale è direttamente diagnosticabile. 

La trazione integrale dalla taratura sportiva offre al guidatore la possibilità di influire sulla trazione 4MATIC con l'interruttore DYNAMIC SELECT. Sono disponibili tre mappature per il comando della trazione, ma in ogni modalità il sistema reagisce in modo flessibile in base alla situazione di guida specifica. Nella marcia regolare il programma «Eco/Comfort» prevede una ripartizione di 80:20 (asse anteriore:asse posteriore), il programma «Sport» una di 70:30. 

Nella modalità Offroad la frizione della trazione integrale viene impiegata come bloccaggio longitudinale e la ripartizione di base è di 50:50. La regolazione effettiva è influenzata dalla situazione di marcia per mezzo di una serie di sensori che rilevano i seguenti fattori: 
  • valori di soglia di inserimento/disinserimento variabili secondo il programma di marcia,
  • richieste del conducente (pedale dell'acceleratore, pedale del freno, sterzo),
  • coefficiente di attrito fra le quattro ruote e la strada,
  • salita/discesa,
  • curva/marcia rettilinea,
  • velocità, ed
  • esercizio con rimorchio. A questi fattori si aggiungono le funzioni di protezione da temperature estreme e coppie eccessive. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, telaio e sospensioni

L'elastocinematica che caratterizza le sospensioni delle vetture Mercedes si è sempre caratterizzata per grande raffinatezza. Le geometrie generate dalle diverse escursioni del gruppo ruota presentano una mappatura molto attenta e precisa, spesso con boccole a rigidità differenziata in funzione della sollecitazione e con un controllo preciso di tutte le posizioni dei braccetti e degli angoli caratteristici. Il risultato è un comportamento su strada molto apprezzabile, in cui il comfort e le prestazioni non si escludono a vicenda. 

Venendo invece alla questione tecnica legata al tipo di layout utilizzato da Mercedes su GLA, troviamo sull'asse anteriore una configurazione MacPherson. La guida delle singole ruote è affidata a un braccio trasversale, collocato sotto il centro ruota, a un montante telescopico MacPherson e a un tirante trasversale. Il braccio trasversale è in lega di alluminio fucinato, una soluzione che riduce le masse non sospese. I fusi a snodo sono in getto d'alluminio. Mercedes-Benz GLA, poi, monta un sofisticato asse posteriore a quattro bracci. 

I tre bracci trasversali e il braccio longitudinale delle ruote posteriori assicurano massimi livelli di stabilità e comfort, nonché perfetta dinamica longitudinale e trasversale. L'asse posteriore ha un supporto che è isolato dalla scocca grazie a elementi di disaccoppiamento: in questo modo il telaio trasmette meno vibrazioni alla carrozzeria, con conseguente diminuzione della rumorosità. La carreggiata misura 1.605 millimetri anteriormente e 1.606 mm dietro, ed è quindi di quattro millimetri più larga di quella del modello precedente. 

Le sospensioni rialzate e il diametro più generoso dei cerchi da 17" a 20" producono una maggiore altezza libera dal suolo (143 millimetri/+9 millimetri). 

2021 - Mercedes-Benz GLA, gli allestimenti

Mercedes-Benz GLA viene proposto sul mercato italiano in cinque versioni: EXECUTIVE, BUSINESS, SPORT, SPORT PLUS e PREMIUM.

2021 - Mercedes-Benz GLA, allestimenti EXECUTIVE e BUSINESS

Già dalla versione d’ingresso, GLA si presenta con una dotazione di serie estremamente ricca e completa che si distingue per i cerchi in lega da 17 a dieci razze, il roofrailsin alluminio, i fari alogeni con luci diurne a LED, la telecamera posteriore, Eco start/stop, dispositivo di assistenza alla frenata attivo, sistema antisbandamentoattivo, MBUX, HotspotWifi, Radio Digitale, Display guidatore e display centrale da 7", Touchpad, predisposizione car sharing privato e pacchetto vano di carico. Gli interni sono caratterizzati da sedili anteriori regolabili manualmente con rivestimenti in pelle sintetica ARTICO/tessuto e inserti in carbon look chiaro. La versione BUSINESS, aggiunge all’allestimento dell’EXECUTIVE il MirrorPack e smartphone integration. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, allestimento SPORT

Aggiunge agli equipaggiamenti dell’EXECUTIVE i cerchi in lega da 17" ottimizzati a 5 doppie razze verniciati in argento vanadio, i fari LED High performance, la mascherina del radiatore con lamella singola verniciata color argento e inserto cromato e i listelli sulla linea di cintura color cromo argentato. Sedili Comfort Pelle sintetica ARTICO/tessuto con regolazione dell'inclinazione e della profondità del cuscino, bocchette di ventilazione con cornice cromata cielo in tessuto nero e portellone posteriore EASY-PACK. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, allestimento SPORT PLUS

Dona un tocco di sportività in più alla versione SPORT, sottolineata dai cerchi in lega da 18" ottimizzati a 5 doppie razze, la protezione paracolpi anteriore e posteriore cromata lucida, i rivestimenti delle porte in nero zigrinato con inserto decorativo cromato e le mascherine dei terminali di scarico a vista. Un upgrade anche sul fronte del comfort grazie alla disponibilità di serie del climatizzatore bizona. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, allestimento PREMIUM

Gli elementi distintivi del kit aerodinamico AMG caratterizzano la versione più esclusiva della gamma con cerchi in lega AMG da 19" a 5 doppie razze, vetri oscurati, mascherina del radiatore Matrix con pin cromati e assetto ribassato con sterzo diretto. Un fil rouge che prosegue negli interni con i sedili sportivi, il volante in pelle nappa a tre razze e la pedaliera sportiva in acciaio legato spazzolato con inserti in gomma antisdrucciolo. 

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

2021 - Mercedes-Benz GLA, le novità dell'ultimo aggiornamento

La Mercedes-Benz GLA attualmente commercializzata si presenta sui pavimenti delle concessionarie con una serie di migliorie, rispetto alla generazione precedente, che vi elenchiamo qui di seguito:
  • offre più spazio per la testa degli occupanti dei sedili anteriori e molta più libertà per le gambe dei passeggeri dei sedili posteriori,
  • è 10 cm più alto e 1,5 cm più corto della precedente generazione, 
  • può reagire nelle situazioni d'emergenza in cui il conducente non prende l'iniziativa, perché il sistema di assistenza alla frenata attivo di serie interviene in molte situazioni con una frenata autonoma per impedire una collisione o mitigarne la gravità,
  • amplia le funzioni del pacchetto sistemi di assistenza alla guida, per esempio con la funzione assistenza di svolta, la funzione corridoio di emergenza, il sistema di prevenzione degli urti laterali in presenza di ciclisti o di autoveicoli che si avvicinano e con l'avvertimento che segnala le persone sulle strisce pedonali, 
  • si caratterizza per una più bassa resistenza aerodinamica grazie anche ad un Cx di 0,28,
  • in versione 4MATIC dispone di serie del pacchetto tecnico Offroad,
  • è dotato del sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience).
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.

Con l'introduzione del nuovo GLA abbiamo completato il rinnovamento della nostra gamma di compatte”, ha dichiarato Britta Seeger, membro del Consiglio direttivo di Daimler AG e responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars. "La grande richiesta registrata dai nostri SUV ci dimostra che qui abbiamo il modello giusto per tutti i nostri Clienti. Per venire incontro ai loro desideri, la gamma comprende anche GLB e GLA, due fuoristrada che si completano perfettamente: GLB è il rappresentante più funzionale e spazioso della nostra famiglia di compatte, mentre Nuovo GLA si posiziona come SUV sportivo per i Clienti orientati al lifestyle.” 
Il nuovo GLA crea la sinergia perfetta tra bellezza autentica e robustezza offroad”, ha dichiarato Gorden Wagener, Chief Design Officer Daimler Group. “Con questo modello proiettiamo l'agilità del SUV nel futuro di un lusso moderno.” 

2021 - Mercedes-Benz GLA, il design esterno

GLA è un'auto di proporzioni importanti, caratterizzate da sbalzi corti davanti e dietro. Dal montante anteriore il frontale confluisce fluido nella parte superiore, che si presenta compatta. I powerdome accennati sul cofano motore sottolineano il portamento orgoglioso al pari dei cerchi da 20 pollici a filo con i passaruota. La forma pulita, che abbina linee ridotte e superfici marcate, è espressione di sportività superiore e modernità. Sono tratti tipici di GLA le spalle poderose della carrozzeria e la linea in stile coupé dei finestrini. La sagoma laterale si presenta elegante e sportiva e crea un interessante gioco di luci e ombre. La mascherina del radiatore ripropone le aperture di altri modelli SUV Mercedes-Benz e dispone di una lamella e di una Stella centrale. 

Secondo la tradizione del marchio, i fari rivelano al loro interno alta qualità e grande cura per i dettagli e la precisione. Sia la vista laterale sia quella posteriore sono dominate dalle spalle muscolose della vettura. Le porte si estendono in basso fino a coprire i longheroni. A beneficiarne non è soltanto il comfort di accesso, ma anche la pulizia dei vani delle porte (e con loro dei pantaloni) e la protezione anti-crash negli impatti laterali. I cladding protettivi continui definiscono le proporzioni e sottolineano il carattere offroad al pari della protezione paracolpi anteriore e posteriore. 

Le luci posteriori sono sdoppiate, con gli elementi riflettenti separati e integrati nel paraurti. Si ottiene così una maggiore apertura del vano di carico che facilita la sistemazione dei bagagli. Visivamente, questa configurazione sottolinea la larghezza della coda. A seconda della versione di equipaggiamento sono disponibili anche altri dettagli a richiesta pensati per incrementare la funzionalità, come i mancorrenti integrati e la protezione cromata del bordo di carico. 

2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.

2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.

2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.

2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.
2021 - Mercedes GLA 200 d - Motore 2,0 litri da 150 CV.

2021 - Mercedes-Benz GLA, gli interni

La plancia portastrumenti è composta da un unico corpo di base, da cui pare sia stata “tagliata via” una fetta nella zona del conducente e in quella del passeggero anteriore. La sezione rientrante di fronte al guidatore alloggia l'unità indipendente degli schermi, offerta in tre configurazioni: la prima prevede due display di 7" (17,78 cm), la seconda un display di 7" e uno di 10,25" (26 cm) e la terza una variante widescreen con due display di 10,25". Nella rientranza del lato passeggero si trova invece un elemento decorativo. 

Le bocchette di ventilazione, cinque in tutto, si ispirano al mondo dell'aviazione con i loro eleganti diffusori che ricordano le turbine di un aereo. Il pannello centrale della porta confluisce nel bracciolo senza linee di giunzione. La maniglia apriporta e chiudiporta ha un profilo tubolare e si sviluppa in orizzontale. 

La dotazione di serie include l'intuitivo sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience). La configurazione di MBUX può essere personalizzata con diverse opzioni. I principali vantaggi di questo sistema sono il potente calcolatore, gli schermi e la grafica brillanti, la visualizzazione personalizzabile, il display head-up a colori, la navigazione con Realtà Aumentata, il software con funzione di autoapprendimento e le azioni vocali attivabili con la parola chiave “Hey Mercedes”. 

2021 - Mercedes-Benz GLA 220, gli interni
2021 - Mercedes-Benz GLA 220, gli interni.

2021 - Mercedes-Benz GLA, il cruscotto digitale.
2021 - Mercedes-Benz GLA, il cruscotto digitale.

2021 - Mercedes-Benz GLA - Panoramica della plancia.
2021 - Mercedes-Benz GLA - Panoramica della plancia.

2021 - Mercedes-Benz GLA - Impostazione del display multifunzione e azionamento della barra dei menu.
2021 - Mercedes-Benz GLA - Impostazione del display multifunzione e azionamento della barra dei menu.

2021 - Mercedes-Benz GLA - Elementi di comando sul volante e sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC.
2021 - Mercedes-Benz GLA - Elementi di comando sul volante e sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC.

2021 - Mercedes-Benz GLA - Elementi di comando sul volante e sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC.

Pur essendo più corto del predecessore, il nuovo GLA dispone di interni più spaziosi. A beneficiarne sono soprattutto le gambe dei passeggeri posteriori e il bagagliaio, come indica la tabella delle dimensioni sottostante. Conducente e passeggero anteriore godono di una posizione più alta e diritta del sedile, che si avvicina di più al tipico stile SUV rispetto al modello precedente. La maggiore altezza di seduta è per entrambi di 140 mm rispetto a Classe A e di 50 mm rispetto a Classe B. Anche la visuale a 360° è stata migliorata in confronto al predecessore, anche in virtù della sezione ottimizzata dei montanti del tetto, che coprono meno l'area circostante. In generale la fase di sviluppo del nuovo modello si è concentrata sulla funzionalità. 

Nella versione a richiesta, il divano posteriore può scorrere di 14 centimetri e lo schienale può assumere una posizione più verticale, per esempio per caricare scatoloni ingombranti. Nel vano posteriore resta comunque spazio per una o due persone, dal momento che questa versione di schienale è ripiegabile nel rapporto 40:60. Lo schienale di serie è frazionabile e ribaltabile nel rapporto 40:20:40. Il pianale del vano di carico si distingue per la grande versatilità di serie. 

Con lo schienale posteriore ribaltato e il pianale del vano di carico nella posizione più alta, si può creare una superficie di carico pressoché piatta fino ai sedili anteriori. Per trasportare carichi ingombranti si può portare il pianale nella posizione più bassa e, dopo aver estratto la traversa dietro lo schienale, spingere in avanti il divano posteriore dotato di regolazione longitudinale a richiesta. La gestione comfort dei programmi ENERGIZING, poi, collega in rete diversi sistemi per il comfort all’interno della vettura e sfrutta la regolazione della luminosità e della musica, insieme a diversi tipi di massaggio, per creare i più disparati programmi finalizzati al benessere. 

L'ENERGIZING COACH suggerisce i programmi in base alla situazione. Se è collegato il Mercedes-Benz vivoactive® 3 Smartwatch o un altro dispositivo “wearable” Garmin® compatibile, i suggerimenti sono ancora più precisi perché tengono conto di fattori personali come il livello di stress o la qualità del sonno. Anche la cinematica del sedile ENERGIZING punta sul comfort per migliorare le prestazioni al volante. 

Apportando lievissime variazioni all'inclinazione del cuscino e dello schienale del sedile, il sistema favorisce i cambiamenti di posizione con evidenti vantaggi ortopedici. La cinematica del sedile ENERGIZING è disponibile per i sedili anteriori in abbinamento alla regolazione elettrica del sedile con funzione Memory. 

2021 - Mercedes-Benz GLA, la sicurezza e i sistemi di assistenza alla guida 

Mercedes-Benz GLA è dotato dei più recenti sistemi di assistenza alla guida che aiutano attivamente il guidatore, offrendo il livello di sicurezza attiva più alto nel segmento delle compatte. Tra le funzioni di ultima generazione del pacchetto sistemi di assistenza alla guida rientrano, per esempio, la funzione assistenza di svolta, la funzione corridoio di emergenza, il sistema di prevenzione degli urti laterali e l'avvertimento che segnala la presenza di persone sulle strisce pedonali. Il pacchetto sistemi di assistenza alla guida (a richiesta a seconda del Paese e dell'equipaggiamento) comprende tra l'altro quanto riportato qui di seguito:
  • Sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC con le funzioni:
    • frenata in presenza di veicoli fermi, 
    • funzione ampliata di ripartenza automatica in coda in abbinamento al sistema di assistenza al parcheggio attivo e navigazione, 
    • attivazione della modalità “sailing” nel programma di marcia ECO. 
  • Sistema di assistenza allo sterzo attivo con le funzioni: 
    • sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza, con sbloccaggio automatico e avvio di una chiamata d'emergenza al centralino di soccorso Mercedes-Benz dopo l'arresto della vettura (a seconda del Paese), 
    • sistema di assistenza attiva al cambio di corsia in abbinamento alla navigazione, 
    • funzione corridoio di emergenza: in coda in autostrada a velocità inferiori a 60 km/h. 
  • Sistema di assistenza attivo al rilevamento automatico del limite di velocità con reazione ai cambiamenti dei limiti di velocità in abbinamento al sistema di riconoscimento automatico dei segnali stradali 
  • Adattamento della velocità in funzione del percorso prima di curve, rotatorie, caselli autostradali, incroci a T, prima di svolte e uscite su autostrade o superstrade, riduzione della velocità di marcia anche in caso di “fine coda”, in abbinamento alla navigazione 
  • Sistema di sterzata automatica 
  • Sistema antisbandamento attivo 
  • Blind Spot Assist attivo, anche nella sua versione puramente segnaletica, il Blind Spot Assist è in grado di segnalare, a velocità ridotte, la presenza di veicoli e biciclette nella zona di pericolo. A vettura ferma, per la prima volta può avvertire il guidatore con una spia nel retrovisore esterno se individua il passaggio di un veicolo nella zona critica. Se in questo preciso momento il guidatore aziona la maniglia della porta, viene emesso anche un segnale acustico di avvertimento. Il requisito è che l'utente della strada abbia una velocità superiore a 2 m/s. Questa funzione è disponibile a vettura ferma per tre minuti dal disinserimento dell'accensione. Il Blind Spot Assist attivo, compreso nel pacchetto sistemi di assistenza alla guida, può inoltre reagire a veicoli presenti nell'angolo morto e in zone critiche mediante un intervento frenante attivo. 
  • Sistema di assistenza alla frenata attivo con funzione di assistenza alla svolta e agli incroci 
  • PRE-SAFE® PLUS: è in grado di riconoscere il rischio di tamponamento. Se il pericolo di collisione persiste, il sistema frena e blocca la vettura prima dell’impatto, riducendo così la spinta in avanti causata dall'urto e, di conseguenza, limitando il rischio di colpi di frusta. 
  • Sistema di riconoscimento automatico dei segnali stradali: grazie al riconoscimento delle immagini e alle informazioni della cartina stradale digitale del sistema di navigazione, si attua la visualizzazione della velocità massima ammessa ed eventualmente dei divieti di sorpasso vigenti per il tratto di strada interessato. La velocità adottata viene comparata con quella massima ammessa. In base alla relativa impostazione da parte del guidatore, il superamento del limite viene segnalato con un messaggio di avvertimento ottico od ottico-acustico. Inoltre si riconoscono i divieti di accesso. Come in precedenza, viene segnalata la presenza di persone nell'area delle strisce pedonali.

2021 - Mercedes-Benz GLA, la nuova funzione autolavaggio 

GLA è il primo modello della categoria a disporre della funzione autolavaggio, che eredita dal fratello maggiore GLS. Con un solo comando i retrovisori esterni si ripiegano, mentre i finestrini laterali e il tetto scorrevole si chiudono. L'informazione del sensore pioggia viene bloccata, in modo che i tergicristalli restino disattivati all'interno dell'autolavaggio. Il climatizzatore entra in modalità di ricircolo dell'aria e, se l'auto è dotata di telecamera a 360°, dopo alcuni secondi viene visualizzata la ripresa anteriore per agevolare l'ingresso nell'autolavaggio. All'uscita dall'autolavaggio, queste impostazioni vengono resettate automaticamente non appena la vettura accelera a più di 20 km/h. 

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

2021 - Mercedes-Benz GLA, il pacchetto tecnico Offroad 

I modelli 4MATIC dispongono di serie del pacchetto tecnico Offroad che, in abbinamento ai fari MULTIBEAM LED, prevede una speciale funzione di illuminazione Offroad adatte a riconoscere meglio gli ostacoli nella guida notturna in fuoristrada. Le luci per offroad consistono nell'accensione continua delle luci di assistenza alla svolta dei fari MULTIBEAM LED fino a una velocità di 50 km/h. Si ottiene così una ripartizione più ampia e luminosa della luce nella zona direttamente antistante la vettura. Il pacchetto tecnico Offroad comprende inoltre un programma di marcia aggiuntivo, che nel fuoristrada leggero non solo modifica la caratteristica della trazione 4MATIC (vedi sopra), ma anche l'erogazione di potenza del motore e la regolazione ABS. 

Il programma si attiva con l'interruttore DYNAMIC SELECT. Nel display multimediale è possibile richiamare un'animazione della situazione di marcia. La rappresentazione realistica del grado di pendenza, dell'angolo d'inclinazione e delle impostazioni tecniche aiuta a valutare correttamente come manovrare l'auto.  Su richiesta del conducente, l'ausilio alla marcia in discesa (Downhill Speed Regulation, DSR) mantiene automaticamente una bassa velocità, precedentemente selezionata tra i 2 e i 18 km/h circa, che può essere letta nel display sulla plancia e nel display head-up (a richiesta). Con opportuni interventi frenanti il sistema di assistenza aiuta a mantenere il controllo della vettura nelle discese ripide. 

Archivio immagini: Cars by Images, Mercedes-Benz

Commenti

Articoli popolari

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

1991 Opel Calibra Turbo, 204 CV, trazione integrale e velocità massima di 245 km/h

Opel Astra, le origini del nome

Le auto realizzate dopo il Maggiolino che non furono mai prodotte in serie

Evoluzione della Fiat Ritmo dal 1978 al 1985

2021 Audi Q3 e Audi Q3 Sportback sono disponibili con nuovi allestimenti

Hyundai Grandeur Heritage Series EV Resto-mod

OSRAM amplia la propria gamma con le nuove lampade OSRAM LEDriving® XTR

Haval H2: arriva sul mercato il restyling

ZF e Microsoft Cloud insieme per la digitalizzazione, la connettività, la guida autonoma e l'efficienza aziendale