Post

RENAULT Mégane E-TECH Electric, più spazio in abitacolo grazie all'architettura del motore elettrico

Immagine
Marc Yvetot , esperto di architettura delle piattaforme presso la Direzione Ingegneria di RENAULT , ha spiegato come la creatività degli ingegneri  RENAULT  abbia contribuito all’abitabilità e al design essenziale dell’abitacolo di RENAULT Mégane E-TECH Electric . Qual era, infatti, l’obiettivo degli architetti della piattaforma di nuova RENAULT Mégane E-TECH Electric ? Migliorare l’abitabilità senza intaccare il volume esterno, per poter preservare la compattezza del veicolo. E per raggiungere l'obiettivo, hanno pertanto dovuto introdurre innovazioni per liberare spazio nell’abitacolo e consentire al design di esprimersi creando la plancia più essenziale possibile. Marc Yvetot , a tal proposito, così si è espresso: " Abbiamo deciso di spostare una parte dei componenti del blocco riscaldamento e climatizzazione nell’area tradizionalmente dedicata al motore e alle sue parti periferiche. Questo è stato reso possibile dall’architettura tipica del motore elettrico, molto più compa

Il riciclo della plastica nel settore automotive secondo Audi

Immagine
Audi mira a integrare i cicli chiusi dei materiali all’interno della filiera produttiva. La Casa dei quattro anelli implementa molteplici progetti pilota di riciclo e riutilizzo delle materie prime e dei componenti. Maturando esperienza con nuove tecniche di lavorazione e produzione dei derivati, il Brand persegue l’obiettivo di sostituire progressivamente i materiali primari rinnovabili e non rinnovabili. I componenti provenienti dal riciclo e dal riutilizzo vengono valutati sotto il profilo dell’investimento di risorse necessario per garantire loro una seconda vita : ciò che non risulta sostenibile viene accantonato sin dalla fase sperimentale. Dato che non tutti i tipi di plastica possono essere differenziati e riciclati allo stesso modo, Audi sviluppa diverse strategie d’azione: meccanica, chimica e, in fase sperimentale, fisica. " Il Brand mira a individuare molteplici materiali che possano sostituire la plastica e, qualora questo non sia possibile, a recuperare virtuosamen

Il nuovo logo CITROËN

Immagine
CITROËN  ha svelato un nuovo logo e una nuova identità di Marca, che segnano l’inizio di una nuova era moderna, entusiasmante e dinamica per un Brand che vanta 103 anni di storia. Con questa nuova identità,  CITROËN  illustra la volontà di accelerare la sua missione verso una mobilità elettrica accessibile e di estendere i valori di accessibilità, audacia e benessere dei clienti, che sono al centro del suo DNA. Il nuovo logo reinterpreta quello originale adottato per la prima volta dal fondatore André Citroën , ispirato al successo della sua prima azienda metalmeccanica che produceva ingranaggi a forma di chevron. Il riferimento familiare e tecnico ai Deux Chevrons è rimasto da allora al centro dell'identità di  CITROËN . Il nuovo emblema, che segna la transizione e l’evoluzione di  CITROËN  verso la nuova era, sarà presentato alla fine di settembre su una concept car che rappresenta un vero e proprio manifesto per la Marca. Sarà anche declinato progressivamente sulle future vettu

CITROËN BX, 40° anniversario

Immagine
La CITROËN BX ha una storia ricca e inaspettata nell’epopea di CITROËN e dell'automobile, che riflette il successo commerciale ottenuto nei suoi 12 anni di vita. Oggi, naturalmente, ha un posto speciale nel cuore degli automobilisti e dei collezionisti, che non mancheranno di festeggiare con entusiasmo il suo 40° anniversario . Per l'occasione, gli esperti dell'associazione L' Aventure  CITROËN  hanno invitato tutti gli appassionati a riscoprire la  CITROËN BX  sabato 24 settembre presso il Conservatoire  CITROËN BX  di Aulnay-sous-Bois . 23 settembre 1982 . Al calar della sera, una folla immensa si assiepò nei giardini di Champ de Mars , con lo sguardo rivolto al primo piano della Torre Eiffel dove si trovava, sospesa, una gigantesca cassa di legno con la scritta Voilà la nouvelle  CITROËN . In un vertiginoso spettacolo di luci e suoni, la cassa venne calata verso terra dove fu finalmente aperta per svelare la  CITROËN BX , che iniziò così la sua favolosa carriera,

1955 GMC Suburban Pickup

Immagine
Il  Suburban fu la versione GMC ( General Motors truck Company ) del pickup CHEVROLET Cameo . Come noto, GMC , CADILLAC , CHEVROLET  e BUICK , sono quattro marchi di General Motors che nel corso della loro lunga storia hanno spesso condiviso pianali e motori. Il GMC Suburban Pickup del 1955 non fece eccezioni e infatti fu il fratello gemello dello CHEVROLET Cameo . Inizialmente fu noto come Town and Country . Il suo stile rimase praticamente invariato dal 1955 al 1957 , gli anni durante i quali venne prodotto. Si presentò con fiancate eleganti, luci posteriori uniche e un parabrezza panoramico.  Questo truck, per dirla all'americana, venne dotato di parafanghi in fibra di vetro, con questi ultimi vincolati ad un vano di carico in acciaio, dotato di un vano nascosto per la ruota di scorta.  Gli optional disponibili per il GMC Suburban Pickup del 1955 furono tra i migliori offerti, al tempo, all'interno della galassia General Motors . Si partiva dalla c abina Deluxe , per

CHEVROLET TAHOE RST Performance Edition

Immagine
Il SUV full-size più popolare di CHEVROLET è stato appositamente ottimizzato per le prestazioni. CHEVROLET ha infatti presentato la CHEVROLET TAHOE RST Performance Edition . Si tratta della CHEVROLET TAHOE più veloce e più potente di sempre. Questa CHEVROLET TAHOE RST Performance Edition a quattro ruote motrici in edizione speciale è pronta a stupire gli appassionati. " La CHEVROLET TAHOE RST Performance Edition è progettata per coloro che desiderano il meglio di entrambi i mondi: il comfort quotidiano e le capacità di un SUV full-size, insieme all'emozione di guida di un vero veicolo ad alte prestazioni ", ha affermato Scott Bell , Vice Presidente di CHEVROLET . " Questo CHEVROLET TAHOE RST Performance Edition sfrutta la comprovata capacità dei pacchetti destinati ai veicoli della polizia, classificati da CHEVROLET come mezzi per inseguimento, e il successo negli sport motoristici per offrire un'esperienza di guida sicura e coinvolgente per i nostri clien

VOLKSWAGEN Innovation Experience Vehicle

Immagine
Oggi, a Chantilly Arts & Elegance , nei pressi di Parigi , il Gruppo VOLKSWAGEN  ha presentato un innovativo studio di design che ridefinirà la mobilità sulle lunghe distanze. L’ Innovation Experience Vehicle ( IEV ), a propulsione 100% elettrica, è un prototipo reale a guida autonoma ( Livello 5 ) che offre una visione realistica della mobilità del prossimo decennio. La modularità degli interni lo rende un’alternativa flessibile e sostenibile di Mobility-as-a-Service ai voli a corto raggio. L’obiettivo del veicolo di ricerca GEN.TRAVEL è testare il concetto e le nuove funzionalità e valutare la risposta dei clienti. Sulla base dei risultati dello studio, le singole funzionalità potranno essere successivamente trasferite ai veicoli di serie. Con GEN.TRAVEL , il Gruppo VOLKSWAGEN  ha sviluppato uno studio iconico e ricco di innovazioni che rappresenta una categoria di veicoli completamente nuova nel portafoglio premium, che si colloca tra berline e MPV ( Multi Purpose Vehicle ).

Alfa Romeo Giulia per la Polizia di Stato

Immagine
Si rafforza il sodalizio tra Alfa Romeo e la Polizia di Stato con la nuova fornitura di Alfa Romeo Giulia in livrea bianco-azzurra . La berlina del Biscione, assegnata agli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ( UPGSP ) è destinata a svolgere il servizio di volante e garantirà il controllo del territorio in tutte le province italiane. Saranno 450 i mezzi che entro la fine dell’anno arricchiranno il parco auto delle questure italiane, entrando a far parte della famiglia delle pantere che hanno scritto la storia della Polizia di Stato e del nostro Paese. Le Alfa Romeo Giulia della nuova fornitura sono dotate del propulsore 2.0 turbo da 200 CV con cambio automatico a 8 rapporti e trazione posteriore : un gioiello tecnologico, nel perfetto stile sportivo Alfa Romeo , per garantire standard ancor più elevati di sicurezza nelle città. È da oltre 70 anni che la Polizia di Stato utilizza automobili e motori Alfa Romeo per garantire la sicurezza dei cittadini. La prima Pa

Mercedes-AMG C 63 S E PERFORMANCE

Immagine
Mercedes-AMG C 63 S E PERFORMANCE è un'brida ad alte prestazioni con tecnologia mutuata dalla Formula 1 . Con un motore di 2,0 l sull' asse anteriore e un motore elettrico sull' asse posteriore , la Mercedes-AMG C 63 S E PERFORMANCE offre una potenza complessiva di 500 kW ( 680 CV ). Si tratta del 4 cilindri con potenza specifica più elevata, visto che parliamo di 176 kW/l , pari a 238 CV/l . La trazione è l'integrale completamente variabile 4MATIC+ Performance AMG con l' asse posteriore sterzante . Mercedes-AMG C 63 S E PERFORMANCE cambia letteralmente le regole del gioco in 55 anni di storia di AMG . Con il suo know-how, mutuato dalla Formula 1 , trasferisce tecnologie d'avanguardia dal Motorsport alla strada.  Un motore elettrico a due velocità posizionato sull'asse posteriore coadiuva il motore turbo di 2,0 l montato anteriormente in posizione longitudinale. Il supporto elettrico al turbocompressore a gas di scarico elimina il turbo lag del mot

Lamborghini Murciélago e il motore V-12

Immagine
Nel 2022 , Lamborghini celebra il suo V12 , il leggendario motore a 12 cilindri che, per quasi 60 anni di storia, ha equipaggiato i suoi modelli più iconici. Tra questi la  Lamborghini Murciélago, il modello Lamborghini che debuttò al Salone di Francoforte nel settembre del 2001  ed ebbe il compito di portare lo storico motore V12 nel 21° secolo. La missione riuscì, visto che al debutto su questo modello, il motore, portato a 6,2 l , sviluppò una potenza massima di 580 CV . Una potenza altissima, considerando l’impiego dei grandi catalizzatori necessari a poter omologare la vettura su tutti i mercati mondiali, compresi quelli più severi in termini di emissioni. La  Lamborghini Murciélago fu la prima Lamborghini ad essere interamente progettata con il sistema CAD-CAM , che garantì una precisione progettuale di altissimo livello, permettendo una qualità di assemblaggio e di finitura nettamente superiore.  Dal punto di vista estetico, la  Lamborghini Murciélago  nacque nelle sue f

Dodge Challenger Black Ghost

Immagine
Dodge Challenger Black Ghost è sesto dei sette modelli Dodge  della famiglia Last Call in edizione speciale. L'edizione speciale  Dodge Challenger Black Ghost  è una versione moderna de ferro originale che vagava per la Woodward Avenue negli anni '70. La Dodge Challenger Black Ghost  si presenta con un aspetto che corrisponde all'originale sotto tutti gli aspetti, inclusa la grafica in vinile del tetto realizzato con quella che veniva definita pelle di alligatore nera , i badge della scritta Challenger e la grafica bianca sul posteriore. Dodge Challenger Black Ghost monta il propulsore della Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye Widebody  e la potenza massima sviluppata dal leggendario V-8 HEMI è pari a 807 CV . Ne saranno prodotte solo 300 esemplari. Tra i dettagli di design, troviamo la scritta Challenger sulla griglia, gli stemmi sui parafanghi e sullo spoiler, così come la scritta Midnight Metallic SRT che enfatizza gli interni. Sul quadro strumenti, troviamo il

ŠKODA VISION GT

Immagine
ŠKODA Design reinterpreta il concetto del modello sportivo ŠKODA 1100 OHC del 1957 e presenta lo studio di design, animato al computer, ŠKODA VISION GT : una futuristica auto da corsa, completamente elettrica, realizzata a Mladá Boleslav . Insieme alla sua antenata, è attualmente esposto alla mostra Design and Transformation , ospitata a Bruxelles e inserita nel programma a sostegno dell’attuale presidenza della Repubblica Ceca nell’ Unione Europea . Il modello di design, animato al computer, ŠKODA VISION GT è uno dei punti forti della mostra Design and Transformation , con sede Bruxelles , realizzata a sostegno della presidenza Ceca dell’ Unione Europea . Un’esposizione che vede coinvolte diverse aziende Boeme nella presentazione di prodotti e studi di design dal 1990 al 2020 .  Nel realizzare il modello  ŠKODA VISION GT , il team di design ŠKODA ha trovato ispirazione nel modello ŠKODA 1100 OHC , del 1957 . La Casa Automobilistica intende, così, inviare un chiaro segnale di

Articoli popolari

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

Il grado termico di una candela e i parametri del motore legati ad esso

Ecco come riconoscere il malfunzionamento della valvola EGR

Continental PremiumContact 6 e CrossContact RX per Kia EV6

Motori V-8: albero motore piatto vs albero motore con perni di manovella a 90° - Cross-plane vs flat-plane

OSRAM LEDriving EASY, LEDriving BRIGHT e LEDriving INTENSE

Motore Ford V-8 5.0 litri: nome in codice Coyote

Il funzionamento della valvola by-pass o blowby nei motori turbo, spesso definita anche valvola pop-off

La Fiat 127 e il motore 903

2020 Toyota GR Yaris, tre versioni sportive all'insegna del piacere di guida: RZ, RS e RC