Post

Villa d'Este Style 2021, grande successo per la decima edizione

Immagine
Sabato 12 giugno si è tenuta nell’incantevole cornice di Villa d’Este la decima edizione di Villa d’Este Style , l’esclusivo appuntamento che celebra l’ Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este . Ideato da Villa d’Este per onorare una vettura leggendaria che porta il suo nome, l’evento ha visto la partecipazione di sei esemplari di Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este , accompagnate da una selezione di auto special guest, che hanno evidenziato l’insuperabile tecnica e creatività dell’industria automobilistica italiana, in particolar modo milanese e torinese. Erano presenti un’ Alfa Romeo 6C 2300B MM del 1937 , un' Alfa Romeo 6C 2500 Garavini del 1943 , spedita appositamente per l’occasione dagli Stati Uniti, un' Alfa Romeo 6C 2500 S Cabriolet Pininfarina del 1947 , un' Alfa Romeo 6C2500 berlina Pininfarina del 1949 , un' Alfa Romeo 1900 C Sprint del 1953 , l’ Alfa Romeo 2000 Praho del 1960 , un' Alfa Romeo Montreal del 1972 , top di gamma dell’epoca, e infine una

Il futuro del turbocompressore e analisi tecnica della valvola di by-pass

Immagine
Dopo aver introdotto i concetti legati alla sovralimentazione , vediamo ora di approfondire il funzionamento di alcuni componenti di un circuito di sovralimentazione, per capire quale sia lo stato dell’arte nel settore della sovralimentazione . Prima di approfondire le evoluzioni del turbo che hanno fatto la loro comparsa sul mercato, vale la pena parlare di uno dei componenti più importanti di questo sistema solo apparentemente semplice, ovvero la valvola di by-pass . Questo componente non ha mai smesso di essere oggetto di studio da parte degli appassionati, ma soprattutto degli operatori del settore e dei progettisti. Vediamo quindi il funzionamento della valvola by-pass o blowby nei motori turbo, spesso definita anche valvola pop-off . La valvola di by-pass , nota tra gli appassionati anche con il nome di valvola pop-off , ma conosciuta tra gli operatori anche come valvola blow-by , è quel componente ormai diventato leggenda a cui è legato il famoso sbuffo dei motori turbo, più o

Alfa Romeo protagonista della 1000 Miglia 2021 che partirà tra due giorni

Immagine
Mancano solo due giorni alla partenza della 39esima edizione rievocativa della Freccia Rossa , la corsa più bella del mondo , secondo la celebre definizione di Enzo Ferrari , che prenderà il via da Brescia il 16 giugno per farvi ritorno il 19 giugno , dopo aver toccato alcune delle località più suggestive d'Italia. Da sempre un po' gara e un po' avventura, la 1000 Miglia coinvolgerà quest’anno circa 400 vetture d’epoca d’inestimabile valore, di cui ben 121 appartengono ai marchi Alfa Romeo , Fiat e Lancia facendone di fatto la compagine ufficiale più numerosa ma anche un simbolo indiscusso del motorismo sportivo italiano. Come di consueto all’evento prende parte il marchio Alfa Romeo , sia in qualità di Global Automotive Partner , sia di concorrente, schierando quattro preziose vetture: l' Alfa Romeo 6C 1500 Super Sport del 1928 , l' Alfa Romeo 1900 Sport Spider del 1954 , l' Alfa Romeo 2000 Sportiva del 1954 e l' Alfa Romeo 1900 Super Sprint del 19

1967 Alfa Romeo 33 Stradale Prototipo

Immagine
L’ Alfa Romeo 33 Stradale Prototipo , realizzata con carrozzeria in lega di alluminio e firmata da Franco Scaglione é la capostipite di un modello prodotto in ristrettissima serie. 18 gli esemplari realizzati in tutto . Per loro, un motore V-8 di 2 litri capace di sviluppare una potenza massima di 230 CV . Di questi 18 esemplari, solo 12 unità raggiunsero il mercato dei privati , mentre i restanti telai vennero acquistati da prestigiosi carrozzieri come Bertone , Pininfarina e Italdesign , che ne fecero la base per futuribili concept car. Per chi fosse interessato ad ulteriori approfondimenti, rimandiamo all'articolo sull' Alfa Romeo 33 Stradale di Marazzi e a un altro articolo più generico in cui abbiamo parlato dell' Alfa Romeo 33 Stradale , Alfa Romeo Carabo e Alfa Romeo Montreal . Archivio immagini: Alfa Romeo

Lamborghini Essenza SCV12, roll cage in carbonio omologato FIA Hypercar

Immagine
Lamborghini Essenza SCV12 è la prima vettura con roll cage in carbonio omologato secondo gli standard di sicurezza FIA Hypercar sul mercato. Un traguardo straordinario frutto dell’esperienza trentennale di Automobili Lamborghini nello studio e applicazione dei materiali compositi in ambito automotive. “ La  Lamborghini Essenza SCV12  è nata come una vettura laboratorio di idee ", ha commentato Giorgio Sanna , Lamborghini Head of Motorsport, " che ci ha permesso di utilizzare soluzioni tecniche solitamente proprie dei prototipi da competizione, come le sospensioni direttamente installate sul cambio portante: soluzione innovativa per una vettura GT. Inoltre l’inedito telaio monoscocca in carbonio senza rollbar in acciaio, nato dalla collaborazione tecnica con la FIA, grazie al quale abbiamo iniziato un percorso che porterà ad un miglioramento esponenziale della sicurezza per i piloti di vetture GT racing in proiezione futura ". I telai in carbonio di Lamborghini Essenza

1938 Alfa Romeo 8C 2900 B Speciale Tipo Le Mans

Immagine
L’ Alfa Romeo 8C 2900 B Speciale Tipo Le Mans è stata protagonista della famosa gara francese nel 1938. Vero simbolo della sua epoca, quest’auto offre alla vista un concetto formale fatto di linee curve che richiamano i concetti di aerodinamica legati alle conoscenze del tempo in cui fu realizzata. Si tratta di un’auto in grado di sfoggiare una carrozzeria unica, realizzata dall'atelier milanese Touring Superleggera . A spingerla sul tracciato francese, ci pensò un motore a 8 cilindri in linea di circa 3 litri da 220 CV che le permetteva di raggiungere una velocità massima di 240 km/h . Alla 24 Ore di Le Mans del 1938 , questa magnifica vettura, portata in gara da Clemente Biondetti , sfiorò la vittoria: dopo aver raggiunto una media record sul giro, l' Alfa Romeo 8C 2900 B Speciale Tipo Le Mans rientrò nel box per riparazioni, riprese la corsa rimanendo in prima posizione, poi si fermò di nuovo per un guasto e fu costretta al ritiro. Entrata nella collezione storica della

1968 Chevrolet Astro II Experimental

Immagine
Già nell'ormai lontano 1968 , Chevrolet aveva pensato ad una Corvette con motore centrale. La Chevrolet Astro II Experimental fu proprio questo, uno studio sperimentale congiunto tra il reparto di design di General Motors , il GM Design , e il reparto ricerca e sviluppo, sempre di General Motors, il GM Research . La Chevrolet Astro II Experimental avrebbe anticipato la Corvette a motore centrale degli anni '70, ma poi, come sappiamo, questa Chevrolet Corvette non vide mai la luce. Il telaio in acciaio appositamente sviluppato accoglieva il motore centrale e il cambio a due rapporti . A completamento del tutto, spiccava il grosso radiatore montato posteriormente . Il propulsore utilizzato fu il V-8 della serie Mark IV , di cui non abbiamo mai parlato in modo specifico, ma di cui trovate molte informazioni in rete. La trazione era, come da tradizione, posteriore. Il design distintivo di questa futura Chevrolet Corvette dimostrò ancora una volta la volontà dei tecnici di G

Skoda Local Hazard Information Service

Immagine
Il Local Hazard Information Service di Skoda fornisce ai conducenti, in tempo reale, informazioni dettagliate sulle condizioni stradali. Il sistema raccoglie e valuta dati anonimizzati e, quando necessario, avverte di un fondo stradale scivoloso o di danni alla strada attraverso il sistema di infotainment del veicolo, aumentando così la sicurezza attiva. Il servizio si basa su sull'analisi degli sciami di dati : più veicoli sono connessi, più dati da analizzare sono disponibili per il sistema e più precise sono le previsioni. Il Local Hazard Information Service di Skoda rileva eventuali problematiche sui tratti di strada che si stanno per percorrere e prevede quindi se il percorso sarà potenzialmente pericoloso, per esempio per la presenza di ghiaccio. In questo caso, il conducente viene avvisato tramite il sistema di infotainment del veicolo.  La novità del servizio è nel fatto che i dati necessari al funzionamento sono generati dal veicolo stesso. La tecnologia è in grado di ri

Maniac-Line, tutto quello che serve per la cura dell'auto

Immagine
MA-FRA , azienda specializzata nei prodotti per la cura e la manutenzione dell’auto, ha presentato  Maniac Line , la nuova linea di soluzioni per la cura dell’auto ad alte prestazioni e contenuto tecnologico, pensata per il pubblico più esigente, i veri maniaci della cura dell’auto. La nuova linea, intesa come una capsule collection creata da MA-FRA , è nata con l'obiettivo di ampliare l'offerta e l'esperienza d'uso per gli appassionati della cura dell’auto, per un detailing con prestazioni professionali alla portata di tutti, per coloro che per formazione o esperienza non trovano nei prodotti in commercio la loro comfort zone. Per questo motivo, Maniac Line di MA-FRA esprime il proprio potenziale per arrivare al risultato desiderato con unaltro approccio e unafilosofia differente rispetto ai prodotti di uso professionale. Il suo scopo, infatti, è quello di abbracciare un pubblico più ampio sotto un’unica bandiera, quella delle soluzioni Made in Italy per un det

Auto ibride usate e km 0, ecco le più vendute online

Immagine
Non è un mistero che il 2020 sia stato un anno estremamente negativo per il settore dell’auto. Il mercato del nuovo ha fatto segnare un pessimo -28% di vendite rispetto al 2019, mentre quello dell’ usato si è chiuso con un meno grave, ma sempre allarmante, -13,8% . Nonostante la grande crisi del settore, alcune tipologie di vetture sono riuscite ad affermarsi e a crescere rispetto agli anni precedenti: parliamo naturalmente delle auto ibride che hanno raddoppiato i loro volumi di vendita rispetto al 2019, aiutate anche dai tanti incentivi statali diffusi nei mesi passati. Fino a qualche tempo fa, erano vetture acquistate principalmente da chi doveva fare tanti chilometri l’anno, almeno 30.000 km , per ammortizzare il costo elevato di acquisto. Ora invece i prezzi si sono abbassati e, soprattutto, c’è molta più scelta sul mercato.  Tra ibride normali, mild-hybrid e plug-in, sono ormai tante le auto in commercio che possiedono due motori, uno termico e uno elettrico, di qualsiasi tip

Villa d'Este Style 2021

Immagine
Torna Villa d’Este Style , l’esclusivo appuntamento su invito ideato da Villa d’Este per celebrare la leggendaria Alfa Romeo che porta il nome eponimo. Giunto alla decima edizione, Villa d’Este Style , un classico per chi ama le Alfa Romeo e i capolavori automobilistici del dopoguerra, celebra un modello di rara bellezza, l’ Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d’Este . Delle 32 vetture costruite a Milano dall’ Alfa Romeo e dalla Carrozzeria Touring tra il 1949 ed il 1952 ne risultano ancora esistenti 18 esemplari , 11 dei quali hanno partecipato almeno a una edizione di questa manifestazione unica nel suo genere. Il prossimo 12 giugno sei di queste vetture si daranno appuntamento nello stesso magico luogo dove la prima di loro ebbe un grande successo al Concorso d’Eleganza del 1949. Una serie di altre vetture che hanno segnato la storia dello stile italiano parteciperanno come damigelle d’onore, a testimonianza di come l’insuperabile tecnica Alfa Romeo e la creatività degli stilisti mila

2021 Bentley Continental GT3 Pikes Peak

Immagine
Bentley ha preparato la propria Continental GT3 per partecipare alla Pikes Peak , che si terrà il prossimo 27 giugno 2021 sullo storico percorso di montagna che si trova a poche miglia da Colorado Springs , una piccola comunità del Colorado non molto lontana da Denver . La belva che correrà la cronoscalata del Colorado è equipaggiata con una rivisitazione del motore V-8 biturbo di 4,0 l , modificato per l’occasione e ora in grado di sviluppare una potenza di 750 bhp  e una coppia massima di oltre 1.000 Nm . Ovviamente, per partecipare a una gara come questa, Bentley ha dovuto applicare e sviluppare modifiche specifiche per adattare la vettura alle sollecitazioni di questa competizione estrema che si tiene annualmente nello stato del Colorado. Tra le modifiche tecniche particolarmente interessanti, vale la pena ricordare il sistema di raffreddamento a liquido per i freni e le modifiche aerodinamiche che hanno permesso di incrementare la deportanza della vettura di oltre il 30% ri

Articoli popolari

Citroën: le plance che hanno sempre stupito

Il sistema CHT (Controlled High Turbolence) montato su Fiat Croma

Il futuro del turbocompressore e analisi tecnica della valvola di by-pass

Motori americani: sistemi di distribuzione e convenzioni

Il motore Toyota 2JZ-GTE, ancora oggi una leggenda

2021 - Mercedes-Benz GLA: stile, prestazioni, comfort e compattezza

I motori V-8 di General Motors: le prime quattro generazioni

Alfa Romeo protagonista della 1000 Miglia 2021 che partirà tra due giorni

1967 Alfa Romeo 33 Stradale Prototipo

Lamborghini Essenza SCV12, roll cage in carbonio omologato FIA Hypercar